Tour nelle frazioni

Le Mose e il Capitolo: emergenza inquinamento e traffico pesante

20 ottobre 2018

Prosegue il tour di Libertà e Telelibertà nelle frazioni piacentine, per fotografare la situazione relativa alle varie problematiche che riguardano le zone limitrofe della città.

Le Mose incarna la definizione di “crocevia”. In questa terra di confine, a pochi chilometri dalla città, i capannoni industriali e il viavai della logistica occupano indisturbati il paesaggio, un tempo fatto di campi coltivati. Questi due fattori sono la fonte del disagio dei residenti, che denunciano le condizioni di inquinamento e traffico pesante vicino alle abitazioni. Un’altra problematica è dettata dalla presenza massiccia delle prostitute, sia di giorno che di notte.

A qualche centinaio di metri da Le Mose un’altra frazione, Il Capitolo, non sembra versare in condizioni migliori. I suoi confini sono segnati dall’autostrada, gli edifici di Iren, il cimitero e la fitta cinta muraria composta dalle aziende. Qui i problemi principali, sempre secondo gli abitanti della zona, sono la forte presenza industriale e il traffico di mezzi pesanti. Alcuni residenti propongono dei rilevatori di sagoma “anti-camion” all’ingresso delle vie principali, ma anche soluzioni viabilistiche studiate ad hoc, come la riapertura al transito dei camion via Portapuglia, in modo da alleggerire le altre strade vicino alle case. L’assessore con delega all’urbanistica Erika Opizzi ha, in questo senso, annunciato che tra qualche giorno farà ritorno nella frazione con l’assessore Mancioppi per “studiare nuove soluzioni viabilistiche e trovare un compromesso tra le esigenze dei residenti e l’interesse produttivo delle aziende”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE