Crescono gli incidenti

Eccesso di velocità: 221 sanzioni, 51 per il telefonino

5 novembre 2018

Nell’estate del 2018 (trimestre luglio-settembre), nella provincia di Piacenza sono stati registrati 51 incidenti in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (da 487 a 538) Gli incidenti con feriti sono passati da 265 a 294 e quelli mortali da quattro a sei. In questi scontri hanno perso la vita sei persone nel 2017 e sette nel 2018. I sinistri che hanno coinvolto i pedoni sono stati 27 con 28 feriti nell’estate del 2018 e 23 nel 2017 con 25 feriti.

Gli incidenti che hanno coinvolto i mezzi a due ruote sono invece calati passando da 112 a 99, due le persone decedute in entrambi gli anni; quelli che hanno coinvolto i mezzi pesanti sono scesi da 63 a 39, due persone sono morte lo scorso anno, una nel 2018.

In ambito extraurbano la fascia di età maggiormente coinvolta nei sinistri è quella compresa tra 36 e 55 anni (37%). La fascia oraria in cui si è verificato il maggior numero di incidenti in cui è intervenuta la Polizia stradale è quella che va dalle 12 alle 18 (38,5%). Sempre in ambito extraurbano, la strada in cui si sono verificati più sinistri è la via Emilia (Statale 9) con otto incidenti rilevati, seguita dalla Provinciale 10 Padana inferiore (cinque). La causa principale rilevata è la perdita di controllo e mancato arresto con 93 casi, 68 scontri sono stati determinati dalla mancata precedenza, 45 da una manovra sbagliata e 32 dalla guida in stato di ebbrezza alcolica.
Le infrazioni contestate dagli agenti sono state oltre 300: quelle per abuso di alcol sono state 39; 221 per eccesso di velocità, la distrazione per uso del telefono ha provocato 51 sanzioni.

Il quadro delle nostre strade è stato presentato al workshop intitolato “Sicurezza stradale: tra comportamenti umani e idoneità delle infrastrutture”, tenuto alla Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Piacenza. Con l’ausilio di Anas Emilia Romagna e Lombardia, è stato affrontato anche il tema delle infrastrutture della grande viabilità ordinaria e delle possibili ricadute sulla sicurezza.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE