Lettera di protesta

In piedi sul pullman da Piacenza a Bobbio. Gli studenti: “Un’indecenza”

29 novembre 2018


Si alzano molto prima degli altri studenti, arrivano a casa alcune ore dopo il suono della campanella e il viaggio di ritorno in pullman è un incubo. Lo descrive una studentessa che a parla a nome dei ragazzi di Bobbio. “Paghiamo l’abbonamento annuale e siamo costretti a viaggiare in condizioni indecenti – scrive la giovane -; abbiamo contato 21 persone in piedi quando il limite sarebbe di 19. Inoltre quando piove entra l’acqua dalle fessure superiori causando ulteriori disagi. Abbiamo reclamato più volte il problema, senza ottenere alcun risultato. Ci siamo rivolti al sindaco Roberto Pasquali, il quale nonostante abbia fatto tutto ciò che era in suo potere, non è stato ascoltato. Quello che chiediamo è di avere a disposizione un altro pullman per il rientro”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE