Esperienze

Il Prefetto al progetto VIP: “C’è rabbia in chi sa che potremmo fare di più”

3 dicembre 2018

“Il modo peggiore per vivere un’iniziativa come questa è fare una passerella, qualche foto e andarsene via con una pacca sulla spalla”. Ne è convinto il prefetto Maurizio Falco, che nei giorni scorsi ha partecipato al progetto di Svep “VIP – volontari in prima linea”, con il quale le associazioni piacentine hanno invitato una quarantina di autorità e volti noti a prestare un turno di servizio insieme ai loro volontari. Il Prefetto Falco ha risposto a due di questi inviti trascorrendo una serata alla Mensa della Caritas e alcune ore al centro educativo Tandem della Casa del Fanciullo.

Il Prefetto descrive l’esperienza  fatta come molto emozionante. Lo ha stupito l’entusiasmo dei bambini del centro Tandem (“Alcuni mi sono corsi incontro perché si ricordavano di me da una visita precedente”), così come lo ha colpito la rabbia degli ospiti della Mensa: “Una rabbia che viene prima della disperazione. Una rabbia che non costituisce una minaccia ma sicuramente un campanello d’allarme, che ci dice che le persone sanno che potremmo fare di più per lenire la loro condizione”.

TUTTI I DETTAGLI SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE