Castel San Giovanni

“La maestra picchia i bimbi cattivi”. Indagine per maltrattamenti all’asilo

5 dicembre 2018

“Mamma lo sai che la maestra picchia i bambini cattivi“. Una frase uscita dalla bocca di un bimbo di 4 anni che ha suonato come un campanello d’allarme. Frase che sarebbe stata pronunciata da più di un piccolo che nell’anno scolastico 2016-2017 frequentava una sezione della scuola materna di via Nazario Sauro a Castel San Giovanni. I genitori si sono allarmati e si sono rivolti ai carabinieri. Quello è stato il punto di partenza di un’indagine coordinata dal procuratore Salvatore Cappelleri che si è conclusa con la richiesta di rinvio a giudizio di una maestra. L’insegnante, 61 anni, in pensione dal settembre 2017, è accusata di maltrattamenti, secondo quanto prevede l’articolo 572 del codice penale. I dodici bambini della sezione all’epoca dei fatti avevano 4 o 5 anni.

Già fissata l’udienza preliminare davanti al giudice Luca Milani: sarà l’11 gennaio del 2019. Secondo l’accusa, la maestra avrebbe avuto un comportamento aggressivo, sia perché avrebbe usato frasi che denigravano e svilivano i piccoli, sia perché in più occasioni li avrebbe colpiti: si parla di urla continue, insulti, strattonamenti, schiaffi sul sedere e sulla testa.

“Non è mia abitudine commentare i processi, ma ho piena fiducia che nel corso del procedimento potrà essere acclarata la mancanza di responsabilità penale della mia assistita”. È il commento dell’avvocato difensore della maestra.

I DETTAGLI SU LIBERTA’

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Tidone