Ottantamila euro

Piacenza capitale della lettura, primo posto nel concorso “Città che legge”

7 dicembre 2018

La “Scelta di leggere Piace”: è questo il titolo del progetto che ha consentito al Comune di Piacenza di ottenere un prestigioso risultato nell’ambito dell’iniziativa “Città che legge” promossa dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività culturali. Nella graduatoria delle proposte progettuali, destinata a finanziare le attività proposte, Piacenza ha partecipato nell’impegnativa fascia che comprende tutti i Comuni con più di centomila abitanti, classificandosi al primo posto davanti a Bari, Bologna ed addirittura Milano e Torino note a livello internazionale per i famosi Saloni del Libro.

L’iscrizione all’albo “Città che legge” (qualifica che il Comune di Piacenza ha ottenuto negli ultimi anni), e il contemporaneo avvio del percorso del Patto di lettura, hanno permesso al Comune di Piacenza di partecipare al bando per l’attribuzione di finanziamenti che, per il 2019 e il 2020, ammontano a ottantamila euro.

L’intento del progetto, presentato dalla Biblioteca comunale “Passerini-Landi”, è quello di declinare la lettura come diritto accessibile a tutti, anche attraverso il coinvolgimento di categorie svantaggiate.

Il progetto si avvarrà di un’ampia rete di collaborazioni con diversi enti con cui verrà stipulato il “Patto locale per la lettura”. “Un risultato – dice l’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi – che inorgoglisce la nostra città e per il quale ringrazio, dell’importante lavoro svolto, chi opera con competenza e passione nel circuito delle biblioteche comunali”.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza