A rischio 137 posti a Cadeo

“Per salvare la Selta serve un investitore entro 4 mesi”. Lavoratori in presidio: “Vogliamo la verità”

14 dicembre 2018


Riunione fiume tra la dirigenza di Selta e i sindacati oggi, 14 dicembre, nella sede di Confindustria. Un incontro accompagnato dal presidio costante dei lavoratori. Le organizzazioni sindacali hanno spiegato che si è trattato di un vertice piuttosto tecnico in cui però è emersa la necessità di trovare entro 4 mesi un investitore che “salvi” l’azienda leader nei settori dell’automazione e controllo, e delle telecomunicazioni pubbliche e private, con sede operativa a Roveleto di Cadeo e sede legale a Milano. Azienda che rischia di chiudere lasciando a casa i suoi 300 dipendenti totali. A Piacenza sono 137 quelli preoccupati per il posto di lavoro. “Abbiamo scoperto che la Selta avrebbe portato i libri contabili in tribunale, forse per avviare le procedure di fallimento. Vogliamo sapere come stanno effettivamente le cose” – hanno spiegato i sindacati.

I lavoratori sono preoccupati per la domanda di concordato preventivo per la ristrutturazione di 47 milioni di euro di debiti.

IL COMUNICATO DEI SINDACATI
IL VOLANTINO DISTRIBUITO DAI LAVORATORI

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE