Polemiche addizionale Irpef

Volano gli stracci in consiglio comunale: musi lunghi e scontri poi arrivano le scuse di Pecorara a Foti

17 dicembre 2018

Scontro oggi pomeriggio, 17 dicembre, in consiglio comunale tra Fratelli d’Italia e Forza Italia poi arrivano le scuse. Pace fatta, almeno così sembra, tra le due forze politiche di maggioranza che nei giorni scorsi avevano avuto un duro confronto sullo stop all’aumento dell’addizionale Irpef per il 2019 annunciato nei giorni scorsi dalla giunta comunale. Fratelli d’Italia, tramite una nota, aveva sottolineato che il provvedimento doveva essere esteso anche al 2020 e al 2021 mentre Forza Italia aveva difeso la scelta dell’amministrazione accusando i primi di aver cambiato le carte in tavolo. In particolare il vicesegretario Antonio Agogliati aveva puntato il dito contro i compagni di squadra: “Erano loro che volevano aumentarla”. Un’accusa che ha generato la dura reazione di Tommaso Foti Fd’I. Oggi in consiglio ha preteso le scuse dal capogruppo di Forza Italia Sergio Pecorara previo prendere in considerazione l’ipotesi di presentare denuncia per diffamazione. Pecorara si è scusato ed è tornata un’apparente distensione.

“Nessuna crisi di maggioranza in atto” – ha spiegato il sindaco Patrizia Barbieri – ci sono state delle incomprensioni nate fuori da qui e che oggi si sono risolte”. Ma la minoranza non la vede proprio così: durissime le posizioni dei consiglieri di opposizione tra cui quella di Massimo Trespidi di Liberi che ha accusato la giunta di non riuscire a gestire le spese. “E’ come un padre di famiglia che non sa dove vanno a finire i soldi – ha spiegato – questa maggioranza non ha più chiaro quale si la prospettiva amministrativa dei prossimi tre anni. C’è ancora gente in maggioranza che non distingue la differenza tra spesa corrente e spesa per gli investimenti. Che si mettano a studiare per capire cosa stanno votando – ha sottolineato Trespidi – Il 2019 sarà l’anno di verità di questa amministrazione – ha concluso. Non si è fatta attendere la replica del sindaco: “Trespidi è sempre inopportuno, attacca frontalmente con termini offensivi. Ritengo che sia una sua grande debolezza quella di alzare la voce in modo non costruttivo”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE