Curati anche 4 uomini nel 2018

Tumore al seno, solo il 70% delle donne si presenta allo screening. Schianchi: “Non rischiate perchè la prevenzione può salvare la vita”

23 gennaio 2019


Tumore al seno: il 70% di donne piacentine aderisce alla campagna di screening dell’Ausl di Piacenza. Considerato che la prevenzione resta una delle armi più efficaci per diminuire la mortalità non cadrà nel vuoto l’appello che Rosella Schianchi, responsabile del Centro Salute Donna di piazzale Torino, lancia su Telelibertà invitando le donne a presentarsi ai controlli periodici quando si riceve l’invito a casa.

“Abbiamo effettuato 20.550 mammografie di screening nel 2018 – ha spiegato la responsabile – in linea con i numeri degli anni precedenti ma vorremmo raggiungere percentuali molto più alte”. Gli esami clinici sono stati 5.500 e le ecografie oltre 8mila. Numeri importanti che fanno della struttura un centro di eccellenza. “Qui lavoriamo a pieno ritmo e devo ringraziare tutta l’equipe per il prezioso sforzo. Il tumore al seno, se trovato in tempo, può essere curato, prima ci si sottopone ai dovuti controlli più alte sono le possibilità di farcela”.

Si tratta di una patologia che può colpire gli uomini anche se più raramente. “Abbiamo trovato 4 pazienti positivi che sono stati sottoposti a un intervento chirurgico risolvendo il problema”. Il centro segue anche 200 donne ad alto rischio che vengono valutate ogni 6 mesi. Nel 2018 i tumori riscontrati sono stati 390 e la maggior parte delle pazienti è stata indirizzata al percorso senologico. La novità di quest’anno è che le malate oncologiche, per i primi 10 anni, vengono completamente prese in carico dal centro salute donna e seguite in un percorso di controlli garantito.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE