Previsioni

Fiumi ingrossati, nelle prossime ore ancora pioggia e neve. Miglioramenti da domani sera

2 febbraio 2019

Dopo la notte da incubo a causa del gelicidio, la nostra provincia è chiamata ad affrontare una nuova potenziale emergenza climatica, per rischio idrogeologico e criticità idraulica. L’allerta arancione è stata emessa ieri, venerdì 1 febbraio, dalla Protezione civile dell’Emilia Romagna, a causa delle piogge che per interesseranno il territorio, causando lo scioglimento repentino della neve e portando a un ingrossamento dei fiumi.

La portata dei corsi d’acqua piacentini è aumentata a causa del maltempo ma Aipo informa che al momento la situazione è sotto controllo. Sono state registrate criticità per l’Arda a monte della diga ma si sono esaurite quando l’acqua ha raggiunto l’invaso che era praticamente asciutto.

Le previsioni di Arpae per le prossime ore nel Piacentino indicano piogge deboli intermittenti per tutta la giornata e deboli nevicate oltre i 1.300 metri.
Domani mattina sono previste deboli nevicate oltre i 500 metri e nel pomeriggio solo oltre i mille metri, dalla sera è prevista l’attenuazione della nuvolosità. Le temperature in pianura saranno comprese tra 3 e 6 gradi e sui rilievi tra -4 e un grado.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE