Sperimentazioni

Scuola digitale: la “flipped classroom” del liceo Gioia a Report su Rai3

5 febbraio 2019

Insegnamento capovolto, web radio, computer e perfino gite subacquee nel mar Rosso. Le sperimentazioni proposte dal liceo Gioia di Piacenza hanno attirato l’attenzione di “Report”. Le telecamere della celebre trasmissione televisiva in onda su Rai 3, infatti, sono entrate nell’istituto di viale Risorgimento per raccontare a milioni di telespettatori l’innovazione delle lezioni. Lunedì 4 febbraio una troupe guidata dal giornalista Michele Buono ha intervistato alcuni insegnanti e studenti, focalizzandosi sulla “flipped classroom” (una classe con i materiali didattici interamente digitali), su una riunione di redazione di “Gioia web radio” (la prima e unica radio studentesca nel nostro territorio), sull’insegnamento delle materie in lingua straniere (come inglese, francese, spagnolo e cinese), sul coinvolgimento dei liceali nel reparto ospedaliero di ematologia per attività di studio e ricerca, nonché sull’orchestra inclusiva “Musicalia” che raggruppa in laboratori pomeridiani gli alunni con disabilità e i giovani normodotati.

«Il nostro modello di scuola può funzionare – ha commentato il preside Mario Magnelli, con estrema soddisfazione – È il caso, per esempio, della “flipped classroom”, dove tutti gli studenti dispongono dei testi scolastici caricati sul computer e dove l’approccio metodologico tradizionale viene ribaltato, sostituendo le lezioni frontali con fasi di collaborazione fra gli allievi». La puntata di Report verrà trasmessa a maggio e si concentrerà sul capitale umano della formazione, in stretta relazione con il lavoro, la crescita e l’amministrazione del territorio.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE