Smog

Il vento spazza via lo smog, ma restano le misure d’emergenza fino a giovedì

12 febbraio 2019

Il vento ieri ha spazzato via parte della cappa di smog che soffocava Piacenza: le centraline di Arpae hanno rilevato un valore massimo di 30 microgrammi di polveri fine per metro cubo. Ma visto che si arrivava da sei giorni consecutivi di sforamenti, sono scattate questa mattina le misure emergenziali previste dal Piano per l’aria per limitare le emissioni inquinanti. Resteranno in vigore fino a giovedì compreso.
Nelle giornate di oggi, domani e giovedì, pertanto, alle limitazioni al traffico già in vigore dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì, si aggiunge lo stop anche per la categoria Diesel Euro 4, oltre al divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli. Contestualmente, la temperatura media nelle abitazioni non potrà superare i 19 °C, mentre il limite massimo si assesterà a 17 °C negli spazi commerciali e ricreativi. Vietato, inoltre, l’utilizzo di biomasse destinate al riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo), con classe energetica ed emissiva inferiore alle quattro stelle.

Tra le misure emergenziali rientra anche il divieto di combustione all’aperto (dall’eliminazione di residui vegetali ai falò, dai barbecue ai fuochi d’artificio), nonché il divieto di spandimento dei liquami zootecnici con modalità non ecosostenibili. Il Piano regionale prevede, nella fase emergenziale, il potenziamento dei controlli in tutti gli ambiti soggetti a restrizioni.

 

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE