Sei arresti ai domiciliari

Sgominata banda di spacciatori che usava la piazza di Fiorenzuola per vendere droga ai giovani

14 febbraio 2019

Su richiesta della Procura della Repubblica di Piacenza, alle prime ore del mattino del 14 febbraio, circa 30 militari della Compagnia Carabinieri di Fiorenzuola d’Arda hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, agli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Piacenza, nei confronti di sei soggetti indagati per i reati di “spaccio di sostanze stupefacenti in concorso”.

L’attività d’indagine, condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda dal giugno al settembre del 2018 e coordinata dalla Procura della Repubblica di Piacenza trae origine da un controllo di un giovane fiorenzuolano che, sorpreso alla guida della sua auto in possesso di marijuana, raccontò ai militari di averla acquistata poco prima da alcuni coetanei di Fiorenzuola.

Le successive attività tecniche e dinamiche eseguite avevano consentito di identificare un emergente sodalizio di giovani fiorenzuolani che mirava alla gestione e controllo della piazza di spaccio, cedendo hashish e marijuana a giovani assuntori, in alcuni casi minorenni.

Le operazioni effettuate, oltre a consentire di denunciare a piede libero 10 persone, di cui una minorenne di 17 anni, tutte incensurate ad eccezione di un 21enne macedone, attualmente sottoposto alla misura della libertà controllata per altro reato, consentiva anche di definire la struttura, le posizioni di vertice e i ruoli dei membri nell’ambito di un gruppo malavitoso ben organizzato, nonché ricostruirne le dinamiche ed il sistema con cui il gruppo operava e gestiva la sua “piazza” di spaccio, permettendo di individuare e definire le modalità di cessione delle sostanze stupefacenti.

Nel mese di dicembre 2018, la Procura per i Minorenni di Bologna, ha emesso anche un provvedimento cautelare restrittivo del “collocamento presso comunità terapeutica” nei confronti del 17enne, residente a Fiorenzuola d’Arda. Nel corso dell’operazione uno dei sei indagati, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 100 grammi circa di marjuana, occultati in uno zainetto, ed è stato arrestato in flagranza per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE