Decaduto il cda

Selta, cassa integrazione da oggi. I lavoratori chiedono un incontro al Ministero dello Sviluppo economico

25 febbraio 2019

Preoccupazione e rabbia tra i lavoratori della Selta che da oggi, lunedì 25 febbraio, sono in cassa integrazione a zero ore (per il 95 percento dei dipendenti di Cadeo ovvero un centinaio e per tutti quelli di Tortoreto in Abruzzo, ovvero 80 persone). Stamattina si è tenuta l’assemblea dei lavoratori che solo pochi giorni fa hanno saputo del nuovo provvedimento e della richiesta dello stato di insolvenza da parte di Selta al tribunale di Milano. Martedì scorso si erano dimessi tre membri del cda che è decaduto.

Dipendenti e sindacati chiedono un incontro al ministero dello Sviluppo economico, con l’obiettivo di fare pressione sul governo per avere tavolo di confronto e perché l’azienda possa essere rilevata da nuovi investitori. I sindacati annunciano il coinvolgimento delle istituzioni locali e a breve chiederanno un incontro con il prefetto. A novembre Selta aveva chiesto il concordato al tribunale di Milano, a dicembre il tribunale aveva accordato la presentazione di un piano entro aprile ma l’azienda la settimana scorsa ritirato la richiesta di concordato e ha avanzato quella dello stato di insolvenza e l’amministrazione straordinaria.

Selta è nata 47 anni fa si occupa di telecontrollo e automazione della reti elettriche, telecomunicazioni e telefonia. Dal 1985 ha aperto lo stabilimento a Roveleto di Cadeo.

Presenti alla conferenza stampa Massimo Bongiorni e Giuseppe La Face, Rsu di Selta, Luigi Bernazzani di Fim Cisl e Maurizio Mori di Fiom Cgil.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE