Operazione dei carabinieri di Cremona

Botte alla moglie per obbligarla a prostituirsi. Romeno in manette. Violenze anche davanti ai figli

8 marzo 2019

Aveva abitato anche a Monticelli il romeno 33enne, pluripregiudicato, in Italia senza fissa dimora, e disoccupato, arrestato dai carabinieri della Compagnia di Cremona per vari reati: sequestro di persona, maltrattamento in famiglia, lesioni e violenza privata aggravate e continuate. L’uomo – oltre alle violenze sulla moglie, una 34enne di origine romene, anche in presenza dei tre figli minori della coppia – la costringeva a prostituirsi.

Dalle indagini è emerso che il 33enne apparteneva a un gruppo criminale di suoi connazionali dedito allo sfruttamento della prostituzione tra le province di Pavia, Piacenza, Lodi, Brescia, Bergamo e Cremona. Per lui sono scattate le manette.

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE