Cardiologa dell'ospedale

Lasciò una garza nel torace di una paziente, confermata la condannata a due mesi

16 aprile 2019

Confermata in appello a Bologna la condanna a due mesi per una dottoressa del reparto di cardiologia dell’ospedale di Piacenza imputata di avere lasciato una garza nel torace di una paziente durante un intervento di sostituzione di un pacemaker. La difesa della dottoressa aveva ricorso in appello.

Il processo ruotava attorno all’intervento eseguito nel luglio del 2013, quando venne lasciata una garza nella “tasca” del pacemaker cardiaco di una paziente di settantasette anni. L’anziana, dopo settimane di dolori ricorse alle cure dell’ospedale Sant’Orsola di Bologna dove, nel settembre dello stesso anno, le venne riscontrata una infezione e un corpo estraneo (appunto una garza) nella zona toracica.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE