Guardia di finanza

Borse contraffatte e scontrini non emessi: pioggia di sanzioni

23 aprile 2019

Pasquetta all’insegna di controlli da parte delle forze dell’ordine come disposto dalla Prefettura di Piacenza. Le fiamme gialle hanno tracciato un bilancio degli ultimi tre giorni le cui verifiche erano incentrate soprattutto a contrastare l’abusivismo e la contraffazione dei marchi.

I controlli si sono conclusi con la denuncia di un cittadino extracomunitario, la verbalizzazione di alcuni esercenti per l’omesso rilascio dello scontrino fiscale e il sequestro di numerosi capi contraffatti.

La guardia di finanza ha bloccato un cittadino senegalese già colpito da un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Lodi nel 2018. L’uomo è stato trovato in possesso di diverse tessere sanitarie e di un permesso di soggiorno falso. I documenti sono stati sottoposti a sequestro e il soggetto denunciato per falsità materiale commessa da privato; la Questura di Piacenza ha, conseguentemente, provveduto a notificare un ulteriore decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Piacenza con l’ordine di abbandonare il territorio italiano entro 7 giorni.

I controlli si sono concentrati anche a Borgonovo in occasione della fiera dell’Angelo, dove sono state impiegate diverse pattuglie di Piacenza e Castel San Giovanni. I militari hanno sanzionato alcune attività per omesso rilascio dello scontrino, e sequestrato numerosi capi di merce contraffatta, soprattutto capi d’abbigliamento e borse recanti con marchi delle più famose case di moda. Merce di proprietà di alcuni venditori abusivi, di origine extracomunitaria, che alla vista dei militari operanti si sono dati immediatamente alla fuga.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia Val Tidone