Via Torricella

Rissa e coltellate: i tre arrestati sono irregolari, già espulsi, disoccupati e con precedenti

18 maggio 2019

Il questore Pietro Ostuni ha ricostruito la rissa finita a coltellate di ieri, in via Torricella, in città.
Tre stranieri sono stati arrestati per rissa: sono tutti irregolari, già espulsi, risultano disoccupati e hanno precedenti per spaccio.

“Poco dopo le 12.00 di ieri – ha chiarito la polizia – molte segnalazioni al 113 indicavano persone che si rincorrevano in via Alberoni. Agenti di Polizia ferroviaria, Stradale, Volanti e la squadra Mobile sono accorsi, bloccano due persone: uno si è liberata di un taglierino, nei paraggi è stato trovato anche un coltello da cucina. Un terzo cutter insanguinato è stato poi rinvenuto in via Capra. Il terzo uomo è fuggito, ma poi bloccato in un’abitazione di via Moroni mentre cercava di nascondere indumenti insanguinati. Aveva ferite sulle braccia”.  Si tratta di un marocchino di 37 anni, che ha negato di essere stato presente all’episodio.
I due fermati, nel frattempo, erano stati trasportati in ospedale: un algerino di 29 anni presentava ferite al volto, due costole rotte ed era positivo a test stupefacenti (21 giorni di prognosi), un tunisino di 32 anni aveva ferite alla gola e fratture alle costole (8 giorni di prognosi). Il terzo è stato solo medicato.

Ancora ignote le ragioni che hanno portato alla rissa, che potrebbe essere iniziata nei pressi di via Scalabrini. Le versioni fornite sono contrastanti tra loro, le indagini sono in corso.

Il questore Ostuni ha sottolineato come “l’intervento sia stato immediato e risolto in poco tempo grazie alla costante presenza delle forze dell’ordine nel Quartiere Roma: sette pattuglie sono intervenute nel giro di pochi minuti. Nei prossimi giorni sono previsti nuovi controlli”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE