"Rigiocattolando"

Farmacie ritirano giocattoli per i figli delle donne vittime di violenza

12 giugno 2019

Parte “RiGiocattoliamo”, il nuovo progetto di solidarietà lanciato da Federfarma Piacenza a favore di Telefono Rosa Piacenza, l’associazione locale attiva nella difesa delle donne vittime di violenza, con cui i farmacisti piacentini collaborano dall’autunno 2018. Dopo il successo della campagna “Metti pressione alla violenza”, che si è conclusa l’8 marzo scorso con il ricavato di 3.200 euro raccolto attraverso le farmacie a favore dell’attività di Telefono Rosa Piacenza, è nato il desiderio di collaborare ancora, ma questa volta pensando ai bambini.

“Siamo venuti a contatto con una realtà di disagio seria e purtroppo tristemente radicata nel nostro territorio – dice Francesca Sechi referente del progetto per Federfarma Piacenza – Si è deciso quindi di aprire un orizzonte relativo a un’ulteriore dinamica legata ai bambini figli delle mamme oggetto di violenza. Da qui l’idea di contribuire ancora attraverso un nuovo progetto dedicato ai più piccoli”.

Telefono Rosa Piacenza gestisce alcune case protette all’interno delle quali trovano rifugio le donne, che spesso sono mamme con bambini, allontanate da situazioni di violenza domestica.

Dall’11 giugno al 31 luglio in tutte le farmacie aderenti sarà possibile donare giochi (in buono stato) per i bimbi e le mamme ospitati nelle case protette del Telefono Rosa. “Ai bambini che doneranno un giocattolo noi farmacisti regaleremo un palloncino come segno di ringraziamento” – spiega Marcello Veneziani co-referente del progetto per Federfarma Piacenza – “ma il messaggio più importante che vorremmo trasmettere attraverso questa iniziativa è il valore della condivisione dei bisogni e della solidarietà fin da piccoli”.

Rigiocattoliamo Farmacie Aderenti

 

 

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza