Programma Mab

Il tratto medio padano del Po proclamato riserva mondiale Unesco

19 giugno 2019

Il Ministero dell’Ambiente in una nota ha fatto sapere che il Consiglio internazionale del Programma Mab (Man and Biosphere) dell’Unesco ha proclamato due nuovi siti italiani riserve mondiali Unesco: la riserva “Po Grande” fra Emilia Romagna, Lombardia e Veneto, e le Alpi Giulie, in Friuli Venezia Giulia. La candidatura del Po è stata coordinata dall’Autorità di distretto.
L’area mediana del Grande Fiume unisce 85 Comuni, 3 Regioni (Emilia Romagna, Lombardia e Veneto) e 8 Province (Lodi, Piacenza, Cremona, Parma, Reggio Emilia, Mantova, Rovigo e Pavia), che hanno condiviso gli obiettivi del programma Mab basati sulla conservazione, lo sviluppo sostenibile e l’educazione. L’Unesco ha riconosciuto il rilievo di questo nuovo progetto di gestione integrata dell’acqua che si connette ai due già esistenti: Delta del Po e Collina Po.

“Da oggi – commenta l’assessore all’Ambiente del Comune di Piacenza, Paolo
Mancioppi – i territori che fanno parte dell’area PoGrande, tra cui Piacenza e i
comuni rivieraschi della nostra provincia, hanno uno strumento straordinario per
migliorare il proprio ambiente e per valorizzarlo anche da un punto di vista turistico”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza