Musica

Maria Giulia, violoncellista della Cherubini: “Desidero lavorare in Italia”

11 agosto 2017

Maria Giulia Lanati, 27 anni, è attualmente l’unica piacentina a far parte dell’orchestra giovanile Luigi Cherubini ed è stata scelta come primo violoncello per il concerto di chiusura del Festival dei due mondi.

Lavorare con il maestro Riccardo Muti, per Giulia, è stata un’esperienza umana e formativa che le ha lasciato dentro un’impronta indelebile: “Muti è una persona estremamente esigente, in grado di tirare fuori il massimo da ognuno di noi – ha affermato la musicista – quando il maestro dirige l’orchestra, non si limita a tenere il tempo, ma è in grado di creare un suono.”

Il desiderio più grande di Giulia sarebbe quello di lavorare in Italia: “Mi piace viaggiare e fare esperienze all’estero, ma il mio paese è l’Italia ed è il luogo in cui vorrei lavorare anche se siamo obiettivamente molto indietro, abbiamo pochissime orchestre lirico sinfoniche, non investiamo abbastanza nella musica – ha continuato Giulia – eppure è assurdo proprio per l’importanza del nostro patrimonio e della nostra storia”.

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli