Valtidone Festival

Folk e musiche del sud: applausi a Calendasco per le fisarmoniche di Officina Etnica

2 luglio 2018

Ritmi incalzanti, un mix di memorie folk provenienti dall’Italia del sud ma anche tanta ricerca, per una musica calata in una dimensione nuova, in cui si incontra anche rock, pop e jazz senza però perdere il sapore della tradizione. Sono i giovani terribili di Officina Etnica, progetto di Alessandro Gaudio e dei suoi discepoli Salvatore Pace e Carmine Sangineto, un trio tutto pepe e propulsione, protagonista dell’appuntamento di ieri sera, 1 luglio, del Valtidone Festival, di scena nella cornice di Piazza Castello a Calendasco.

Un cartellone, quello della 21esima edizione, diretto come sempre da Livio Bollani, che ha quindi incluso anche questo interessantissimo trio, divenuto uno dei punti di riferimento tra coloro che svolgono attività di ricerca e promozione sulla fisarmonica diatonica in Italia. Il folto pubblico piacentino si è quindi gustato gran parte del repertorio di questa interessantissima realtà musicale italiana, esibitasi in tutto il Paese oltre che all’estero, ottenendo unanimi consensi di pubblico e critica. Un trio che sta proprio in questi mesi ultimando il suo ultimo prodotto discografico, che raccoglie una progettualità di ricerca di suono del sud italiano e non solo.

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cultura e Spettacoli Provincia

NOTIZIE CORRELATE