Siccità e nubifragi

Coldiretti: “A Piacenza e Parma danni per 150 milioni di euro”

17 luglio 2017

La siccità nelle province di Piacenza e Parma ha causato danni per oltre 100 milioni di euro. Problemi che riguardano soprattutto il pomodoro da industria, i cereali, la frutta, gli ortaggi, le barbabietole e la soia. Numeri elevati che hanno portato il Governo alla dichiarazione dello stato di emergenza ai quali si aggiungono altri 50 milioni di danni per i nubifragi, le grandinate e il vento forte. E’ quanto emerge dal dossier della Coldiretti presentato questa mattina, lunedì 17 luglio, a Roma, dal presidente nazionale Roberto Moncalvo all’Assemblea con gli agricoltori provenienti da tutte le province per il primo focus dedicato all’impatto sull’agricoltura nazionale dall’eccezionale situazione climatica.

All’assemblea nazionale di oggi ha partecipato il presidente di Coldiretti Piacenza Marco Crotti. “Questi dati – commenta Crotti – mettono in evidenza una certa arretratezza del nostro Paese, in quanto un Paese moderno deve considerare strategica l’agricoltura. Al di là dei danni che permangono – conclude Crotti – risulta evidente la necessità di costruire un piano di interventi strutturali che consentano una miglior gestione della risorsa idrica”.

CATEGORIE: Economia e Politica