A Piacenza e provincia

Più di 2.700 giovani pronti a lavorare non riescono a trovare un impiego

14 maggio 2018


Nel 2017, in provincia di Piacenza, quasi settemila persone si sono recate al Centro per l’impiego dando la propria immediata disponibilità al lavorare. Tecnicamente di chiama “Did” e riguarda coloro che sono privi di un’occupazione ed immediatamente disponibili a cercare e/o a svolgere un lavoro. Il rilascio della “Did” permette di usufruire delle prestazioni di politica attiva del lavoro erogate dalla rete territoriale dei servizi per l’impiego.
Precisamente, nel nostro territorio sono state, nello scorso anno, in 6.900, secondo i dati resi noti dalla Provincia. In questo flusso risultano equamente rappresentate la componente femminile (50,7%) e quella maschile (49,3%), ma non quella straniera (37,7%) assai superiore a quella degli stranieri sul complesso della popolazione residente in età lavorativa.
L’attualità del fenomeno della disoccupazione giovanile trova conferma nella quota di nuovi utenti di 15-24 anni di età (24,6%) e di 25-29 anni (14,7%): in totale oltre 2.700 under 30 che vorrebbero lavorare, ma non trovano un’occupazione.

Passando all’analisi dei singoli comuni, si nota come nessun iscritto provenga da Zerba, solo 1 da Caminata e 3 da Cerignale. Percentualmente, la quota più alta spetta a Castelsangiovanni (4,7% di iscritti in rapporto alla popolazione in età lavorativa), alto anche il dato di Piacenza (4,4%), superiore alla media provinciale del 3,8%.

DISOCCUPAZIONE AMMINISTRATIVA, TUTTI I DATI PROVINCIALI

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Economia e Politica Provincia

NOTIZIE CORRELATE