Rugby

“Una leggerezza”, Gian Luca Cammi si difende. Attese le controanalisi

16 febbraio 2017

“Colpevole di leggerezza perché non ho prestato la giusta attenzione nell’assumere un integratore”. E’ questa in sostanza l’autodifesa di Gian Luca Cammi (tesserato FIR), in merito alla sospensione cautelare decisa nei suoi confronti dalla Procura Nazionale Antidoping dopo averlo riscontrato positivo alla sostanza Benzoilecgonina (metabolita della cocaina) a seguito di un controllo effettuato al termine della partita Sitav Rugby Lyons – Fiamme Oro Roma, del 28 gennaio scorso.

Fiduciosa la Sitav Rugby Lyons, sul fatto che “le controanalisi possano smentire il primo esito”, e nello stesso tempo dichiara “la propria totale estraneità dall’eventuale condotta illecita del giocatore”

 

CATEGORIE: Sport

NOTIZIE CORRELATE