Pro Piacenza

Domani c’è la Carrarese, Pea: “I tre punti sarebbero utili ai fini della classifica”

29 dicembre 2017

La sconfitta di sabato scorso a Gorgonzola, contro una Giana Erminio cinica e maggiormente concentrata, ha interrotto la buona striscia di risultati del Pro Piacenza di mister Fulvio Pea, capace nelle quattro gare precedenti la trasferta lombarda di incamerare la bellezza di 10 punti: eppure, nonostante gli sforzi e le buone prestazioni, i rossoneri sono ancora impantanati nella zona calda della classifica. Ecco quindi che la sfida interna prevista per domani contro l’ostica Carrarese diviene un’opportunità per tornare nuovamente a macinare gioco e punti, oltre che per chiudere in bellezza questo 2017.

I toscani, con 34 reti, vantano il secondo migliore attacco del torneo e domani (nonostante l’assenza di Ciccio Tavano, capocannoniere del girone) la retroguardia del Pro dovrà fare sicuramente gli straordinari, per fermare giocatori offensivi come Biasci, Coralli e Bentivegna. “La Carrarese è una squadra con una sua identità ben precisa – afferma il tecnico rossonero – composta da un mix di giocatori esperti e giovani di prospettiva, sicuramente tanta roba per la categoria. E’ un gruppo che tendenzialmente si preoccupa molto di andare alla ricerca del gol, e di conseguenza lascia inevitabilmente scoperti degli spazi, che a nostra volta cercheremo di sfruttare”.

Ecco quindi che i rossoneri potrebbero disegnarsi in campo con l’ormai consueto 4-3-1-2, con Alessandro alle spalle del binomio Abate-Mastroianni in attacco, Barba, Cavagna e Aspas a centrocampo, Battistini e Belotti coppia centrale, con Ricci e Calandra sugli esterni. Gori difenderà invece i pali. Gli unici che mancheranno all’appello sono Beduschi (per lui stagione finita) e Musetti (che tornerà invece a disposizione presumibilmente da gennaio).

© Copyright 2018 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE