A scopo benefico

Lo Stato fa squadra e scende in campo con il Torneo di calcio Interforze

17 aprile 2018

La spunteranno gli agenti della polizia di stato o i militari dell’arma dei carabinieri, tra le cui fila (ci è stato assicurato) milita una devastante giocatrice con un passato anche con la maglia della Lazio e in Nazionale? E’ dura fare pronostici, quel che è certo è che lo Stato farà squadra, scendendo in campo per sostenere (attraverso questa divertente attività benefica) la cooperativa sociale Casa del Fanciullo, grazie alla prima edizione del Torneo di calcio Interforze.

L’avvincente competizione, al via venerdì 20 aprile presso il centro sportivo del quartiere Besurica, vedrà infatti impegnati in due gironi all’italiana polizia di Stato, guardia di finanza, polizia municipale, polizia penitenziaria, vigili del fuoco, carabinieri e l’esercito con il secondo reggimento pontieri e il polo nazionale rifornimenti. La finale è prevista nella cornice dello stadio Garilli, gentilmente messo a disposizione per l’occasione dal Piacenza Calcio.

“E’ un’iniziativa nata per gioco – ha affermato questa mattina durante la presentazione del torneo il prefetto Maurizio Falco – che ha però uno scopo molto importante come quello di sostenere una realtà fondamentale per il territorio come la Casa del Fanciullo, a cui saranno devoluti i fondi raccolti”. Presente, oltre ai principali esponenti delle forze dell’ordine e dell’esercito, anche il vicesindaco di Piacenza Elena Baio, che ha lodato l’iniziativa.

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE