Monza-Piacenza 0-1

Il Piace regge anche in nove: il gol di Pesenti vale blitz e qualificazione alla fase nazionale

15 maggio 2018

20180515-212340.jpg

Il Piacenza non si ferma: grazie al gol dopo soli tre minuti di Massimiliano Pesenti, la squadra biancorossa firma il blitz al Brianteo di Monza e ottiene il pass per la fase nazionale dei playoff di serie C, nonostante un finale di paura con i biancorossi ridotti in nove per le espulsioni di Taugourdeau e Della Latta. Presumibilmente domani sarà effettuato il sorteggio che designerà l’avversaria del Piace del doppio confronto che prenderà avvio domenica prossima allo stadio Garilli.

Franzini cambia schieramento tattico rispetto alla gara di venerdì scorso con la Giana Erminio: Taugourdeau in cabina di regia dall’inizio, Romero al fianco di Pesenti e Corradi in appoggio alle due punte. Un 4-3-1-2 già visto in azione e che mira a far saltare il bunker di un Monza in formazione tipo.

L’avvio è splendido: il pressing biancorosso provoca il clamoroso errore in disimpegno di Giudici che, nel tentativo di servire il portiere di casa, innesca invece Pesenti che, con un tocco morbido, supera Liverani per il gol che spiana la strada ad un Piace avanti già al terzo minuto. Il Monza è colpito a freddo e fatica a trovare misure nei passaggi e sopratutto spazi nella retroguardia piacentina dove Silva e Pergreffi tengono a bada senza patemi sia Cori che Mendicino. Più complicato il compito di Castellana che si ritrova a duellare con il talentuoso D’Errico che non combinerà comunque granché. Piace che agisce di rimessa ma che, per tutto il corso della prima frazione, non troverà opportunità in contropiede: all’intervallo si va con il minimo vantaggio.

Nessun cambio al rientro dagli spogliatoi, con il Piacenza che controlla la sfuriata iniziale dei monzesi e, addirittura, al 10′, va ad un passo dal raddoppio, ma il colpo di testa di Romero, su cross mancino di Corradi, si perde sul fondo di pochissimo. Le repliche monzesi sono nei tentativi di D’Errico e Mendicino: in entrambi i casi, Fumagalli osserva e non deve intervenire. Si ritrova invece il pallone tra le mani sul l’inzuccata dell’indisturbato Cori: è il primo vero brivido per i tifosi piacentini. Subito dopo, triplo cambio operato da Zaffaroni: ora il Monza passa al 4-3-3. Al 25′, tutto sembra crollare ma la rete di Giudici è viziata da fuorigioco: il Piace è salvo e sopratutto tiene il campo alla grande, guidato da un Corradi in gran spolvero. Tutto fila secondo i piani ma al 37′, Taugourdea rimedia un secondo giallo molto severo: Piacenza in dieci per un finale di sofferenza pura che diviene ancor più marcata al 41′, quando Della Latta, autore di un brutto fallo a metà campo, viene espulso dal direttore di gara. Gli ultimi minuti sono un assedio totale: l’ultima chance è per Padula che sparacchia alto da posizione invidiabile. Sospiro di sollievo e poi di nuovo festa con i trecento giunti da Piacenza.

MONZA-PIACENZA 0-1
MARCATORI Pesenti al 3′ p.t.
MONZA (4-4-2) Liverani; Riva (dal 43′ s.t. Padula), Negro, Caverzasi, Origlio (dal 20′ s.t. Tentardini); Giudici, Perini (dal 20′ s.t. Palesi), D’Errico; Cori, Mendicino (dal 20′ s.t. Cogliati). (Del Frate, Carissoni, Galli, Forte, Tomaselli, Trainotti, Romanò, Adorni). All. Zaffaroni.
PIACENZA (4-3-1-2) Fumagalli; Castellana, Silva, Pergreffi, Masciangelo; Segre, Taugourdeau, Della Latta; Corradi; Romero (dal 38′ s.t. Bini), Pesenti (dal 44′ s.t. Di Molfetta). (Lanzano, Basile, Mora, Di Cecco, Franchi, Zecca, Masullo, Corazza). All. Franzini.
ARBITRO D’Apice di Arezzo
NOTE Spettatori 2.462, incasso di 23.216 euro. Ammoniti Taugourdeau, Giuidici, Romero, Liverani, Segre. Espulso al 37′ s.t. Taugourdeau e Della Latta al 41′ s.t. Angoli 6-0.

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE