Piacenza Calcio

Fumagalli: “Quest’anno vogliamo costruire qualcosa di straordinario”

18 agosto 2018

Sta per vivere la sua seconda stagione in biancorosso Ermanno Fumagalli, presto diventato idolo della curva a suon di parate straordinarie ed interventi decisivi, e già carico a mille: l’obiettivo, nell’anno del centenario, è infatti quello di puntare alla serie cadetta. “Sarà un’annata importante – assicura l’estremo difensore – e per questo cercheremo di realizzare qualcosa di meraviglioso per noi e i nostri tifosi. Siamo consapevoli che sarà un campionato difficile, dobbiamo ripartire dove ci siamo fermati l’anno scorso, cioè dai playoff, e giocarcela contro tutte per compiere un’impresa che sarebbe stupenda”.

Di stagioni, il buon vecchio “Fuma” ne ha vissute parecchie, ma la reattività e l’esplosività (se doti principali) sono rimaste sempre al top: merito di una professionalità fuori dal comune, duro lavoro e ovviamente un talento naturale. Se poi, come nell’avventura piacentina, si ha la fortuna di incontrare un  grande preparatore dei portieri come Massimo Ferrari il gioco è fatto: a 36 anni Fumagalli è reattivo ed esplosivo come un ragazzo della Primavera.  “Molto, in questi ultimi due anni, lo devo soprattutto a lui – assicura – un grande professionista sempre pronto ad introdurre delle novità per aumentare la qualità del lavoro sul campo. Sono fortunato ad avere lui come preparatore, i suoi insegnamenti mi hanno permesso di realizzare un’ottima stagione l’anno scorso. Ad ogni modo ci stiamo preparando alla grande anche in questi giorni, pronti per un nuovo inizio”:

Un inizio, quello del campionato di Serie C, che rischia però di essere ulteriormente posticipato a causa delle minacce di sciopero da parte dell’associazione italiana calciatori, che intende protestare contro le decisioni della lega di B e della Figc di portare a 19 le squadre nel campionato cadetto. Ad ogni modo, che sia 2 settembre o poco più in là, la squadra (a detta del suo numero uno) è già pronta. “Siamo a buon punto della preparazione – conclude Fumagalli – non ci voleva questo ennesimo stop da parte della Lega, dato che potremmo iniziare a giocare addirittura a metà settembre. Poco male: il Piacenza, per come si sta allenando, potrebbe benissimo scendere in campo anche domani, siamo pronti e non vediamo l’ora di iniziare”.

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE