Serie D

Fiorenzuola, l’ex Ciceri infligge il primo ko stagionale. Palo di Corbari

6 ottobre 2018

20181006-221553.jpg

È fatale al Fiorenzuola la quarta tappa di questo avvio di stagione nel campionato di serie D: i rossoneri, in testa alla graduatoria in attesa della gara di domenica del Modena, cadono infatti nella trasferta di Lodi. Con il Fanfulla, decide una rete nel primo tempo di Laribi sul finire di frazione. Una ingenuità piuttosto pesante della difesa valdardese sorpresa da un innocuo calcio di punizione calciato in piena area che è costato carissimo alla squadra di Brando.

Un primo tempo sostanzialmente equilibrato con i piacentini in campo in formazione rimaneggiata ma che hanno presentato per la prima volta il neo acquisto Saporetti al fianco di Bigotto. Proprio quest’ultimo, prima del vantaggio lodigiano, ha sfiorato il gol con un gran destro in acrobazia a suggello di una buona fase fiorenzuolana durata però troppo poco. Gli assatanati uomini di Ciceri hanno tolto respiro al cervello rossonero Alvitrez che, nella ripresa, è stato arretrato da mister Brando ma con risultati modesti. Il giocatore sudamericano, dotato però di un tocco di palla felpato, proprio a metà ripresa ha provocato il brivido più grande ai tifosi di casa: il suo calcio d’angolo al veleno, impattato da Corbari si è stampato direttamente sulla base del palo a portiere battuto. Una fiammata cui non è seguito granché per un Fiore al primo ko stagionale e che, addirittura, nel finale, è stato salvato a ripetizione dall’ottimo Libertazzi.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE