Fiamme gialle in sede

Pro Piacenza, Pannella indagato. La Figc avvia l’iter per la radiazione

30 gennaio 2019

La guardia di finanza nella sede del Pro Piacenza. In mattinata le Fiamme Gialle piacentine hanno fatto visita agli uffici di via De Longe per prelevare documenti, computer e cellulari per trovare elementi utili a chiarire la gestione della società rossonera, al centro di un profonda crisi economico-finanziaria che ne ha inevitabilmente condizionato anche l’ambito sportivo.
Il presidente Maurizio Pannella è indagato dalla Procura di Piacenza. Il pubblico ministero Matteo Centini, anche sulla base degli esposti arrivati nei giorni scorsi, ipotizza i reati di appropriazione indebita, truffa e false fatturazioni.
Nelle scorse settimane proprio la guardia di finanza aveva ricevuto alcuni esposti che chiamavano pesantemente in causa il presidente Maurizio Pannella. A presentarli, l’ex direttore generale Massimo Londrosi, l’ex responsabile del settore giovanile Settimio Lucci e l’ex segretario amministrativo Carlo Sella.

La sede rossonera aveva ricevuto nei giorni scorsi anche la visita dell’Ispettorato del lavoro, che avrebbe trovato una situazione irregolare di un collaboratore dello stesso Pannella.

GUAI ANCHE PER LA SQUADRA: AVVIATO L’ITER DI RADIAZIONE
I guai, però, riguardano anche la squadra. Il Consiglio federale ha delegato al presidente Figc Gabriele Gravina di avviare il procedimento di revoca dell’affiliazione (ex articolo 16 comma 4) per le società Matera e Pro Piacenza. La radiazione, quindi, è sempre più vicina.
Il Consiglio federale ha inoltre deliberato una serie di norme “che permettono una fondamentale abbreviazione dei termini per assumere il provvedimento di esclusione dal Campionato di Serie C per quelle società che non hanno provveduto alla sostituzione delle fideiussioni Finworld e che non provvederanno entro il nuovo abbreviato termine al versamento della sanzione di 350.000 che gli organi di giustizia commineranno”.
Proprio ieri il procuratore federale aveva deferito la società e il suo massimo dirigente al Tribunale Federale Nazionale per la mancata sostituzione della fideiussione per l’iscrizione al campionato.
In totale il Pro Piacenza si è già visto comminare 8 punti di penalizzazione per problemi di carattere amministrativo.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE