In gol Ferrari e Corradi

Piace, è un sabato da leoni: vittoria sul Cuneo, Entella ko. La vetta è a un solo punto. FOTO

13 aprile 2019

È un sabato da incorniciare per il Piacenza Calcio che, allo stadio Garilli, non solo ha piegato il Cuneo in rimonta per 2-1, ma in virtù del ko rimediato dall’Entella sul campo della Pro Patria, si ritrova ora ad un solo punto dalla vetta della classifica. Il tutto a tre giornate dalla fine del torneo, ma sopraTtutto con lo scontro diretto con i liguri da disputare il 23 aprile prossimo che si profila sempre di più come vera e propria resa dei conti definitiva per la corsa verso la promozione diretta in B.

Poche ma sostanziose novità di formazione per mister Franzini: Pergreffi, non al meglio, in panchina con Della Latta a completare il terzetto arretrato. Davanti, spazio a Sestu seconda punta al fianco di bomber Ferrari. Dopo trenta secondi di gioco però, infortunio muscolare accusato da Silva che deve alzare bandiera bianca: dentro proprio Pergreffi.

Un avvio sfortunato, reso disastroso dal gol dopo soli quattro minuti di Bertoldi: inzuccata vincente da azione d’angolo e clamorosa dormita della difesa biancorossa. I piemontesi sono in campo con un 4-4-2 che si rivela particolarmente indigesto per un Piace che non riesce a reagire: si arriva alla mezz’ora senza lo straccio di una occasione creata e con gli ospiti capaci di chiudere ogni spazio. Franzini cambia qualcosa nel finale, avanzando Corradi che si piazza quasi stabilmente sulla linea offensiva, ma si fatica tremendamente a costruire. Il solo intervento di Cardelli giunge al 32′ sul mancino da fuori di Ferrari. Lo stesso centravanti, al 43′, dispone di un bel pallone dal dischetto del rigore sulla ciabattata al volo di Marotta: tiro debole e centrale. All’ultimo minuto, clamorosa chance da gol per gli ospiti: Kanis, solo davanti a Fumagalli, appoggia il pallone che si perde a un palmo dal palo. In pieno recupero, ecco il colpo di scena: su una conclusione di Nicco, fallo di mano in area di Cristini e calcio di rigore. Ferrari, dagli undici metri, è spietato e fa 1-1.

Ripresa e subito due cambi per il Cuneo: il primo per scelta di Scazzola, dentro Pecorini per Spizzichino, uno forzato causa infortunio, Celia per Bertoldi. Franzini non muta il suo scacchiere e Corradi si presenta in via immediata con un gran sinistro che trova pronto Cardelli a ribattere in angolo. Altra occasione al 7′: gran cross da sinistra di Corradi e inzuccata solitaria di Nicco con il pallone sopra la traversa. Ospiti che lottano allo strenuo delle forze e, quando da Busto Arsizio arriva la notizia del raddoppio della Pro Patria sull’Entella, ci pensa Corradi, su assist splendido di Ferrari, a freddare da due passi Cardelli e a griffare la rete del sorpasso. Ora il match è nelle mani della formazione biancorossa ma Cuneo che non molla di un centimetro: nonostante le opportunità da gol latitino, i ragazzi di Scazzola si rivelano formazione assai scorbutica e serve un surplus di energie a Sestu e compagni per conservare il vantaggio sino al termine e dar sempre più corpo al sogno serie B.

Prossimo impegno, giovedì prossimo alle 20.30 sul campo della Lucchese.

PIACENZA-CUNEO 2-1

MARCATORI Bertoldi al 4′ e Ferrari su rigore al 49′ pt.; Corradi al 19′ s.t.

PIACENZA (3-5-2) Fumagalli; Bertoncini, Silva (dal 4′ p.t. Pergreffi), Della Latta; Di Molfetta, Nicco, Marotta (dal 34′ s.t. Porcari), Corradi, Barlocco (dal 41′ s.t. Terrani); Sestu (dal 41′ s.t. Cauz), Ferrari. (Calore, Calzetta, Mulas, Bachini, Corsinelli, Sylla, Corazza, Perez). All. Franzini.

CUNEO (4-4-2) Cardelli; Castellana, Santacroce, Cristini, Bertoldi (dal 3′ s.t. Celia); Spizzichino (dal 1′ s.t. Pecorini), Bobb, Kanis (dall’8′ s.t. Caso), Paolini; Defendi (dal 32′ s.t. Emmausso), Said (dal 32”s.t. Jallow). (Gozzi, Tafa, Pecorini, Arras, Ferrieri, Reymond, Marin, Gissi). All. Scazzola.

ARBITRO Zufferli di Udine

NOTE Angoli 3-3. Ammoniti Santacroce, Della Latta, Said.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE