3-2 dopo i supplementari

Fiorenzuola ammirevole ma il Modena conquista la finale playoff. FOTO

19 maggio 2019

Si ferma al Braglia di Modena l’avventura stagionale di un Fiorenzuola che esce però a testa altissima e con parecchi rimpianti dalla semifinale playoff del girone di serie D. I canarini prevalgono per 3-2 dopo due tempi supplementari e ringraziano un grande Sansovini e soprattutto alcune decisioni arbitrali che hanno lasciato parecchi dubbi in casa rossonera.

Mister Lucio Brando deve fare a meno di due pezzi da novanta per la sfida ai canarini: fuori Libertazzi che non recupera dopo alcuni problemi di saluta accusati in settimana, non ce la fa nemmeno bomber Anastasia, infortunatosi nel corso dell’ultima seduta di allenamento. Al loro posto, dentro D’Apolito mentre in avanti viene dirottato Bouhali.

Curva del Modena in sciopero, anche i giocatori gialloblu, guidati in panchina da Malverti, alla prima assoluta dopo la cacciata di Bollini, paiono disorientati. Impiegano soltanto sei minuti i rossoneri per trovare il vantaggio: è Rivi il più lesto ad inserirsi in area su un traversone da destra e a battere Piras. Un gol inatteso e che rende ancor più infuocato il clima sulle tribune, con i tifosi di casa in piena contestazione. La reazione modenese è affidata a Ferrario che però è ben controllato da Bruzzone e soci e così, soltanto alla mezz’ora ecco la prima occasione per i padroni di casa: Montella ci prova di testa, D’Apolito blocca. L’ultima emozione la riserva Sansovini con un calcio di punizione che centra in pieno la traversa. Tutto qui il primo tempo, 45 minuti da applausi per i ragazzi di Brando.

Ripresa e il Modena cambia registro. Il pareggio è cosa fatta già al 4’ con il solito Ferrario che castiga D’Apolito approfittando della dormita della difesa valdardese. Un gol che taglierebbe le gambe a chiunque, ma non a questo Firoenzuola capace di reggere il confronto con i quotatissimi avversari. Al 22’ la nuova svolta: ci pensa il missile dalla distanza di Matera a portare di nuova avanti la squadra di Brando che spaventa a morte il Braglia. Peccato però che dieci minuti dopo, la maldestra uscita di D’Apolito consente a Sansovini di disporre di un pallone da non sbagliare: conclusione e gol del 2-2 che vale i supplementari visto che il direttore di gara annulla una rete a Kacorri in pieno recupero: fuorigioco sul quale permangono diversi dubbi. Proprio Sansovini, al 12’ del primo supplementare castiga nuovamente il “Fiore”: servizio di Ferretti e l’attaccante ex Cremonese fa 3-2. Saia avrebbe il pallone del nuovo pareggio, ma la mira è sballata. Nel secondo extatime, nonostante una gran generosità, con alcuni giocatori allo stremo, il Fiorenzuola non riuscirà a firmare un nuovo miracolo.

L’impresa è solo sfiorata, ma il Fiorenzuola merita applausi a scena aperta nonostante la sconfitta. Per il Modena è finale playoff: tra sette giorni, ancora al Braglia, sfida alla Reggio Audace che si è sbarazzata del Fanfulla con il punteggio di 3-1.

MODENA-FIORENZUOLA 3-2 d.t.s.
MARCATORI Rivi al 6’ pt; Ferrario al 4’, Matera al 23’ e Sansovini al 33’ s.t.; Sansovini al 12’ p.t.s.
MODENA (4-3-3) Piras; Pettarin; Dierna; Rabiu (dal 38’ s.t. Messori); Bellini; Ferrario (dal 7’ s.t.s. Boscolo Papo); Sansovini; Zanoni; Duca; Montella (dal 26’ s.t. Ferretti); Perna. All. Malverti
FIORENZUOLA (4-3-3) D’Apolito; Bedino (dal 30’ s.t. Contini); Guglieri; Corbari; Bruzzone; Varoli; Tunesi (dal 15’ s.t. Matera); Colantonio (dal 21’ s.t. Kacorri) ; Rivi (dal 48’ s.t. Saia); Saporetti (dal 27’ s.t. Davighi); Bouhali. All. Brando
ARBITRO Cavaliere di Paola

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE