In campo il 29 maggio

Piacenza, c’è l’Imolese di Dionisi nella corsa verso la Serie B

23 maggio 2019

Sarà l’Imolese l’avversaria del Piacenza nel doppio confronto valevole per il penultimo turno dei playoff di serie C che si disputerà il 29 maggio a Imola con gara di ritorno il 2 giugno al Garilli. Al Piacenza, in virtù della miglior classifica finale al termine della stagione regolare, potrebbero risultare sufficienti due pareggi per il superamento del turno e approdare all’atto finale nella corsa alla Serie B.

Questo il responso del sorteggio di questa mattina a Firenze dove sono stati sanciti gli accoppiamenti dei quarti di finale:

Imolese-Piacenza

Catania-Trapani

Arezzo-Pisa

Feralpisalò-Triestina

Il Piacenza, qualora dovesse superare la compagine romagnola nei quarti di finale nazionali dei playoff, se la vedrebbe con la vincente di Catania-Trapani.

L’IMOLESE: Terza classificata nel girone B al termine della stagione regolare, l’Imolese è stata sostanzialmente la vera rivelazione dei tre gironi di serie C: dopo aver trionfato lo scorso anno nei playoff di serie D, la società del presidente Lorenzo Spagnoli (ex giocatore del Cervia di Graziani) è stata ripescata in terza serie dove è approdata per la prima volta nella sua storia. Come noto, il tecnico è Alessio Dionisi, nello scorso campionato alla guida del Fiorenzuola. Tecnico giovane ma che ha saputo imporre il proprio “credo calcistico” anche nella nuova avventura romagnola. Modulo 4-3-1-2 ma soprattutto una costante ricerca del fraseggio, di un palleggio non fine a se stesso ma volto all’improvvisa ricerca della profondità. Linea difensiva altissima e tattica del fuorigioco applicata in maniera sistematica, sono Checchi  e Carini i due centrali che fanno della fisicità e dell’esperienza (sono entrambi 28enni) la loro arma preponderante. L’ex Piace Sciacca è invece il terzino di spinta che anche a Imola ha confermato le ottime impressioni destate nella stagione di militanza in biancorosso. L’ex Modena Carraro è il regista, con Saber (sarà squalificato per la gara di andata) che ha fornito rendimento ad intermittenza ma che nel finale di stagione è tornato su buoni livelli. Davanti, l’inamovibile Lanini è stato il cannoniere con 14 reti messe a segno, mentre Michael De Marchi (10 reti) è stato spesso e volentieri elemento inserito a gara in corso e che con la sua prestanza fisica, unita ad ottime doti tecniche, ha risolto sovente le situazioni più complicate. Mosti e Belcastro i trequartisti per una formazione di buona caratura tecnica e che arriva alla fase conclusiva dei playoff con il pieno di entusiasmo dopo aver eliminato una “grande” come il Monza. Per il Piacenza un avversario che può essere considerato abbordabile, ma per il quale sarà necessaria la versione più brillante dei ragazzi di Franzini per conquistare l’ultimissimo atto degli spareggi per la serie B.

 I dettagli per l’acquisto dei biglietti

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE