AntiGravity Fitness e la magia del volo

Di Paola Miretta 24 Luglio 2020

La scorsa settimana abbiamo parlato di AntiGravity Fitness & Yoga, protocollo originale americano, nato dalla creatività di Christopher Harrison, ex ginnasta e ballerino, pioniere nell’arte e nell’attrezzistica aerea.

AntiGravity Fitness è un Fusion che unisce approcci differenti e tradizioni a metà tra l’Occidente e l’Oriente: ginnastica artistica, danza, Pilates, Calisthenics e per il 60% lo Yoga.

I benefici di questa disciplina, che si svolge con l’ausilio di amache di tessuto appese al soffitto, sono comprovati. L’inversione del corpo è una garanzia di sicurezza dello stesso inventore della disciplina e assicura:

  • – Decompressione discale e articolare, la nostra colonna vertebrale e le nostre articolazioni corporee guadagnano spazio fisico e si “allungano” (molto valido per chi soffre di problematiche discali).
    – Refresh linfatico e circolatorio, essenziale ora che è estate, per riattivare il microcircolo e stimolare i vasi periferici.
    – Riattivazione del collagene del viso e del cervello con un effetto anti-aging.
    – Incremento della mobilità articolare generale.

Questi sono solo alcuni dei benefici fisici di AntiGravity Fitness. In realtà, i benefici più indiscussi sono a livello psicologico e mentale. E qui si aggancia il tema della settimana ovvero il desiderio di volare, che da sempre anima l’essere umano.

AntiGravity Fitness permette a chiunque, dai bambini agli anziani, in totale sicurezza di sperimentare l’aria e la magia del volo. Il senso di libertà e lightness è immediato: AntiGravity porta leggerezza alla vita delle persone, togliendo letteralmente peso a corpo e mente. L’effetto è quello di una maggiore consapevolezza di sé, della propria presenza, un incremento nell’autostima e nella fiducia in sé!

Provalo con noi!

© Copyright 2021 Editoriale Libertà