Caro diario, ho una confessione da fare: ho ricominciato a guardare Glee

Di Barbara Belzini 25 Luglio 2020

Dopo la morte di Naya Rivera ho guardato molti video di Glee pensando che Santana Lopez fosse l’unica cosa che rendesse Glee vagamente guardabile. Mi sbagliavo.
Tra il 2009 e il 2010 avevo guardato qualche puntata delle prime due stagioni, ma in seguito l’ho abbandonata, perché è divertente ma anche didascalica e vagamente “inspirational”. Inoltre, tutto quel tira e molla degli innamoramenti tra i ragazzi che sta tra “O.C.” e “Dawson’s Creek” mi annoiava a morte.

Ma non sai mai la vita dove ti porterà e dieci anni dopo sono finita in un binge watching di quelli dove ti aggiri per casa con un iPad in mano e le cuffiette nelle orecchie evitando il contatto visivo con gli altri membri della famiglia.
Non lo nego, mando avanti veloce le canzoni che non mi piacciono e diversi dialoghi un po’ melensi, ma i motivi per cui Glee è stato un oggetto di culto mondiale mi sono ancora chiarissimi a distanza di 10 anni.

* Siamo in un mondo in cui si parla di MySpace, agli albori di Facebook e nella prima puntata una fastidiosissima Rachel Berry dice: “Oggi essere anonimi è peggio di essere poveri. Adesso la cosa più importante nella nostra cultura è la fama”. In questa frase si riassume tutta la filosofia di Glee che parla di popolarità, identità, abbattimento degli schemi sociali che si riflettono all’interno della scuola, di tutto quello a cui pensano gli adolescenti della scuola superiore: sé stessi. Tutti i personaggi di Glee, incluso Will Schuester, il professore buono, vogliono essere visti, tutti urlano “guardami”.

* Ryan Murphy, Brad Falchuk e Ian Brennan sapevano fare un casting e i personaggi sono veramente centrati: Glee fa sembrare Gwyneth Paltrow favolosa e ditemi se non è un miracolo.

 

* Lauren Zizes e Noah Puckerman

* Alcuni dialoghi sono veramente clamorosi, soprattutto quelli che coinvolgono Brittany.

B: “La nostra relazione mi confonde”
S: “La colazione ti confonde”
B: “A volte è dolce, a volte è salata. E se mangio uova per cena?”

 

* Quando all’improvviso arriva una delle tue canzoni preferite

 

* Il matrimonio di Burt Hummel (e Burt Hummel sempre)

 

* Quando Sue Sylvester si annoia delle coreografie delle sue atlete e decide di comprare un cannone spara cheerleader

* Coach Beiste sa come divertirsi

* Non è bello poter cantare in faccia a qualcuno come ci si sente?

* Quando all’improvviso arriva una delle tue canzoni preferite

 

* Tutta la puntata su Britney Spears

* Tutta la puntata su Madonna

 

* Tutta la puntata su Gaga

 

* Quanto è talentuosa Brittany Pierce

 

* Quando all’improvviso arriva una delle tue canzoni preferite (ma per tutto il tempo ho pensato che avrebbero dovuto scegliere International Lover)

 

* Becky Jackson

* So long, Santana Lopez

 

Sigla

© Copyright 2021 Editoriale Libertà