Estate, tempo di filmacci

Di Barbara Belzini 28 Agosto 2021


No, non sto parlando di “Me contro Te – il mistero della scuola incantata” che  ha superato i 3 milioni di euro di incassi in un altro anno terribile per le sale. Sto parlando dei filmacci d’azione, come Fast and Furious 9, Black Widow, The Suicide Squad,Jungle Cruise: non è andata tanto bene l’estate del cinema massiccio, speriamo nell’autunno del cinema d’autore, quando saremo travolti dalle uscite di Cannes e Venezia, e da 

 


Nel frattempo su Prime é arrivato “Gunpowder Milkshake”, un film che fa lo stesso effetto di una ragazza che urla “Girl Power!” per due ore. Una storia di madri e figlie, di zie e sorelle, di killer e bibliotecarie, girata con coloracci saturi e piena di tutte le donne action degli ultimi vent’anni, Angela Bassett, Michelle Yeoh, Carla Gugino, Lena Hadley che per l’universo conosciuto sarà sempre Cercei Lannister e Karen Gillan, che era Nebula dei Guardiani della Galassia e la favolosa Ruby Roundhouse nei due Jumanji.


Karen é un sicario, sua madre era un sicario, la bambina alla quale ammazza il padre probabilmente diventerà un sicario (perché “all The Good Cowgirl have Mommy issues”) é stata allevata da un gruppo di sicarie. A un certo punto sbaglia qualcosa e viene inseguita da una mandria di idioti o imbecilli, e tutte queste donne si uniscono a lei nella lotta. Sembra una trama piuttosto idiota o imbecille, e la é, ma “Gunpowder Milkshake” é anche un filmetto divertente e pop, in cui si muore male e spesso in modo abbastanza creativo, e sempre in luoghi coloratissimi ed eleganti, a volte per mano di una valigia a forma di panda, ed é perfetto da guardare in una malinconica sera di fine estate mangiando l’ultimo ghiacciolo alla menta rimasto, negletto, nel freezer.

 

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà