Gambe e glutei non solo per fini estetici

Di Paola Miretta 07 Maggio 2021

L’arrivo dell’estate impone da sempre standard estetici: il classico fisico da bikini per le donne e il classico fisico palestrato per gli uomini. Questo può essere di sprono alla ripresa o all’intensificazione dell’attività fisica, oppure un motivo per cambiare stile di vita, ricorrendo a una sana alimentazione e a una buona integrazione.

Gambe e glutei sono il target fondamentale della popolazione femminile del fitness. Allenare questa parte del corpo è cruciale per tutti, non solo per le donne. E non solo per fini prettamente estetici.

Le gambe sono la sede di muscoli grandi (quadricipiti, bicipiti femorali, glutei) che sostengono il resto del corpo. Gambe forti sono un ottimo supporto per la schiena e il tronco.

Gli allenamenti per le gambe stimolano alcuni dei muscoli più grandi del corpo, compresi quelli della parte alta, grazio allo stato metabolico che inducono. Stato metabolico favorevole alla costruzione muscolare.

È possibile allenare solo la parte alta ma per avere risultati ottimali nella parte superiore occorre allenare anche le gambe:

il lavoro su questo distretto del corpo porterà a risultati più veloci e migliori anche sulle braccia e il tronco.

La crescita muscolare (ovvero l’incremento di massa magra) si realizza grazie a un processo di parziale distruzione delle fibre muscolari, a seguito dello sforzo fisico. Cellule satelliti deputate si affrettano a riparare le aree danneggiate in modo che i muscoli diventino più spessi e forti.

Ormoni specifici, come il GH e il testosterone, attivano queste cellule riparatrici, stimolando la crescita muscolare. Maggiore è la massa muscolare, maggiore è la risposta ormonale.

Poiché le gambe, insieme ai glutei, sono sede di muscoli grandi, gli allenamenti per le gambe ad alta resistenza e/o intensità sono molto utili per stimolare la produzione di ormoni che favoriscono la crescita muscolare in tutto il corpo.

Le gambe possono essere allenate con sovraccarichi ma anche a corpo libero. L’importante è essere costanti. Vi proponiamo un allenamento, adatto ai principianti ma anche agli avanzati (che utilizzeranno carichi e resistenze elastiche), spalmato su 14 giorni. Un ottimo inizio, anche in vista dell’estate.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà