Perché non vogliamo allenarci?

Di Paola Miretta 24 Giugno 2022

Gli esseri umani sono naturalmente contrari all’esercizio fisico? Per certi aspetti, sì. Mentre i nostri corpi si sono evoluti per funzionare meglio con una regolare attività fisica, le nostre menti si sono evolute per muoversi solo quando necessario o piacevole e per risparmiare energia quando possibile. Il nostro istinto di evitare di muoverci, combinato con il fatto che la maggior parte di noi non ha più bisogno di muoversi molto, è un grosso problema.

Uno dei motivi principali per cui le persone riferiscono di non allenarsi è la mancanza di tempo. Eppure la persona media trascorre circa tre ore al giorno a guardare la televisione. La maggior parte di noi non ha problemi a guadagnare tempo per le cose che le piace fare. Gli atleti accaniti non vedono l’ora di allenarsi perché dicono di sentirsi molto bene, sia durante che dopo l’allenamento. Alla luce di questa differenza viene da chiedersi: perché non tutti si allenano? Lieberman ci spiega bene il perché.

La dopamina è una sostanza chimica che dà benessere e che è secreta dal sistema di ricompensa del nostro cervello che si attiva in relazione ad alcune esperienze, come il cibo, il sesso e l’esercizio fisico. Ma i livelli di dopamina aumentano solo quando ci esercitiamo, non ci aiutano a motivarci a iniziare il nostro allenamento. Inoltre, i recettori della dopamina sono meno attivi nelle persone che non sono fisicamente attive regolarmente: le persone obese hanno meno recettori della dopamina attivi.

La serotonina è un neurotrasmettitore che ci aiuta a provare piacere, controllare gli impulsi e dormire meglio, tra le altre cose. L’esercizio fisico aumenta i livelli di serotonina, motivo per cui l’esercizio fisico è efficace quanto i farmaci contro la depressione. Ma le persone che non sono fisicamente attive possono avere una minore attività serotoninergica, rendendo difficile per loro ottenere la motivazione per allenarsi: in altre parole, un circolo vizioso.

Le endorfine sono gli oppioidi naturali del nostro corpo, alleviano il dolore e rendono l’esercizio più confortevole. Le endorfine possono svolgere un ruolo nella dipendenza da esercizio fisico e i loro effetti possono durare per ore dopo l’allenamento. Ma ci vogliono 20 minuti o più di esercizio intenso prima di iniziare a produrre endorfine, quindi le persone che fanno allenamenti brevi e meno intensi potrebbero non raggiungere mai nemmeno il punto in cui vengono prodotte le endorfine.

Gli endocannabinoidi sono la versione naturale del principio attivo della marijuana e sono prodotti dal nostro corpo. Mentre pensavamo che le endorfine fossero responsabili dello “sballo del corridore”, recenti ricerche, che utilizzano bloccanti degli oppioidi, mostrano che gli endocannabinoidi svolgono un ruolo molto più importante nel raggiungere quella sensazione rilassata, felice e zen che si prova dopo un lungo periodo di intenso esercizio fisico. Non sono ancora state fatte molte ricerche sugli endocannabinoidi e sull’esercizio fisico, ma gli scienziati suggeriscono che almeno 30 minuti di esercizio da moderato a intenso, al 70-80% della frequenza cardiaca massimale, sono probabilmente necessari per innescare il rilascio delle sostanze chimiche che migliorano l’umore.

Se vuoi iniziare a sentirti bene durante e dopo gli allenamenti, dovrai passare attraverso un periodo di tempo in cui il tuo cervello e il tuo corpo si adattano a essere più attivi fisicamente. A poco a poco, inizierai a sentire gli effetti che migliorano l’umore e riducono lo stress di dopamina, serotonina, endorfine ed endocannabinoidi.

Fino a quando questa sensazione di benessere non arriva, Lieberman ha alcuni suggerimenti su come rendere l’esercizio una parte della vita quotidiana:

➡️ Rendi l’esercizio un’attività sociale, sia con un amico, un allenatore o una classe di gruppo.
➡️ Divertiti con musica, podcast o televisione mentre ti alleni.
➡️ Esercitati all’aperto in un posto che ti piace.
➡️ Fai allenamenti divertenti come ballare o praticare uno sport.
➡️ Se tendi ad annoiarti, facendo la stessa attività, cambia spesso la tua routine e prova diversi tipi di allenamento.
➡️ Premiati per l’allenamento svolto.
➡️ Trova un modo per impegnarti regolarmente: pianifica gli allenamenti con un amico o un allenatore.
➡️ Rendi l’esercizio una parte non negoziabile della tua routine regolare e rendilo facile (prepara i vestiti da allenamento la sera prima e iscriviti in a una palestra vicina al tuo posto di lavoro).

© Copyright 2022 Editoriale Libertà