Sette note di Bag

Quando un musicista e una star di Hollywood inventarono il wireless

9 febbraio 2021 - Eleonora Bagarotti

Se amate la musica e il cinema, vi scambiate canzoni e scaricate film, questa è una storia che non potete ignorare. La bellissima Hedy Lamarr, a 18 anni andò a Hollywood, preceduta dallo scandalo del film “Estasi” diretto dal regista ceco Gustav Machatý nel 1932. Si è parlato molto della diva, scomparsa nel 2000 all’età di 85 anni, grazie a una sua invenzione e cioè il brevetto per la comunicazione wireless.
Ecco cosa successe a Hedy Lamarr. Quando la futura attrice era ancora una studentessa adolescente si sposò con Fritz Mandl, un industriale delle armi austriaco. Lui organizzava frequenti cene con militari e ufficiali tedeschi, nel corso delle quali discutevano delle tecnologie che stavano sviluppando e dei problemi che riscontravano con queste innovazioni. Nessuno avrebbe sospettato che questa bellissima quindicenne potesse essere, in qualche modo, una minaccia. Ma lei ascoltava tutto quanto perciò, qualche anno dopo, quando si recò a Hollywood e divenne una star – dopo aver lasciato il marito per dedicarsi alla carriera cinematografica – fu molto triste per lei scoprire che i tedeschi avevano silurato alcune navi di rifugiati. Hedy avrebbe voluto far sapere alla gente tutte le cose che aveva sentito durante quelle cene, ma nessuno l’avrebbe presa sul serio perché era Hedy Lamarr. E questo, da un lato, per lei era molto frustrante.


Lamarr pensò di recarsi a Washington per condividere le sue conoscenze sulla tecnologia tedesca con le alte cariche governative, ma nessuno volle ascoltarla. Ovviamente la accolsero con tutti gli onori, in tanti le chiesero l’autografo, ma sentirla parlare di un’invenzione tecnologica era fuori da ogni aspettativa nei suoi riguardi. Prevenuti…


Per fortuna, un giorno Hedy conobbe un compositore e inventore: George Antheil. Il musicista, proprio per il suo ruolo di esponente dell’avant-garde artistica, sperimentava sistemi radio e tecnologie che, al giorno d’oggi, sviluppate ulteriormente, rendono possibile a tutti i musicisti contemporanei la registrazione dei loro brani. Quell’incontro fu illuminante. L’attrice raccontò ad Antheil ciò che sapeva, e che aveva scritto e sviluppato a sua volta nel corso degli anni, essendo stata una studentessa di Ingegneria. Insieme, i due svilupparono l’idea che aveva avuto Hedy. Si trattava dei salti di frequenza, la cosiddetta tecnologia spread spectrum, che è praticamente una tecnologia wireless e consiste in una continua variazione di frequenze al fine di una riduzione delle interferenze.


E così, un’attrice di Hollywood e un compositore sperimentale diedero infine al governo statunitense il loro brevetto. Lo presentò Hedy e disse: “Ecco la mia invenzione, tenetela”.
Questa invenzione non venne utilizzata durante la Seconda guerra mondiale, purtroppo. Però fu riscoperta negli anni Cinquanta e venne sfruttata durante la crisi dei missili di Cuba. Inoltre, la usiamo tutti noi oggi, nel Bluetooth e nei Gps. In pratica, i nostri iPhone e i sistemi Android che utilizziamo sono merito dell’effetto che l’idea di Hedy Lamarr ebbe negli anni Quaranta per la tecnologia wireless.
Mai sottovalutare gli artisti.

categorie: Sette note di Bag

ARTICOLI CORRELATI