Collezioni rare e 60mila volumi; la biblioteca di Agraria compie 60 anni

16 Gennaio 2013

“Prima arrivarono i libri poi gli studenti, un fatto che dimostra come fu sempre alta l’attenzione per i servizi destinati ai ragazzi” un motivo di vanto per il prof. Lorenzo Morelli, presidente della facoltà di Agraria dell’università Cattolica di Piacenza.
La Biblioteca della sede universitaria ha iniziato l’attività il 16 gennaio 1953 con 606 volumi e una cinquantina di periodici; una raccolta che in questi 60 anni si è sviluppata nelle raccolte agrarie.
La collezione dei periodici è partita con un nucleo di riviste biologiche provenienti dal Laboratorio di biologia di Padre Agostino Gemelli, fondatore dell’Università cattolica del Sacro Cuore, tra le quali il Biological abstracts, ed è stata arricchita da un acquisto in blocco di periodici chimici tra cui il Chemical abstracts e dalle sottoscrizioni all’abbonamento alle principali riviste di scienze agrarie del mondo e dallo scambio degli Annali editi dall’Università Cattolica con altre pubblicazioni di Atenei e Stazioni sperimentali.
Nell’atrio della biblioteca questa mattina è stata allestita una mostra fotografica che ne ripercorre la lunga storia- “Ricordiamo che l’intera collezione non è a disposizione solo degli studenti ma è aperta a tutta la cittadinanza” ha concluso il preside Morelli.

SPECIALE 60 ANNI DELL’UNIVERSITA’ CATTOLICA

In occasione dell’anniversario dell’Università Cattolica, sarà in onda su Telelibertà, venerdì 18 gennaio, alle 20.00, uno speciale per festeggiare una così importante ricorrenza, per l’istituzione e per la città.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà