Bagno di folla per Oscar Giannino,
sei i piacentini candidati

17 Gennaio 2013

20130117-211849.jpg

Bagno di folla per Oscar Giannino, il leader di Fermare il declino che ha incontrato i suoi tanti sostenitori piacentini alla Volta del vescovo. Un salone gremito, tra cui qualche faccia nota della politica come il consigliere comunale Paolo Garetti, ha ascoltato il giornalista-candidato premier per un paio d’ore: “Credo molto in questo progetto – ha detto – che non si fermerà con le elezioni, anche se sono certo che abbiamo molte chance di andare in Parlamento. Berlusconi e Bersani sono fermi a 20 anni fa e lo stanno confermando con la loro campagna elettorale, tutta personalizzata e senza alcun accenno ai problemi veri di famiglie, imprese e giovani. Monti è una uguale delusione, ha dettato un’agenda senza rispettarne i punti. La crisi è colpa loro”.
I punti cardine del programma: meno spesa, meno Stato, meno burocrazia, meno pressione fiscale. “E’ l’unico modo per evitare che l’Italia sprofondi e per pensare al rilancio – ha aggiunto – in Parlamento faremo una battaglia durissima su questo: perché fidarsi di chi per tanti anni aveva la possibilità di fare tutto ciò, ma non lo ha fatto?”.
Sei i candidati piacentini nelle liste dell’Emilia Romagna di Fare per fermare il declino: Katia Santussi, Daniele Fontana, Davide Bellocchi e Camillo Aranci alla Camera, Massimo Pancini e Pietro Busconi al Senato.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà