Krylov e la Toscanini omaggiano Stravinskij al Municipale

17 Gennaio 2013

20130117-222535.jpg
Il violino di Sergej Krylov ha incantato la folta platea del teatro di via Verdi. La sua interpretazione del concerto in Re per violino e orchestra di Igor Stravinskij ha ammaliato il pubblico piacentino che, tra urla entusiaste e tanti “Bravo”, ha preteso e ottenuto un paio di bis dal violinista russo e dall’ orchestra Toscanini che lo ha accompagnato. L’omaggio a Stravinskij non si è limitato al Concerto in Re. Durante la serata, infatti, sono state eseguite le musiche del balletto Petrouchka che debuttò a Parigi nel 1911 scardinando regole e convenzioni che fino ad allora avevano contraddistinto il mondo della danza classica. Spazio infine alle Variazioni Sinfoniche di Witold Lutoslawski del quale ricorre quest’anno il centenario della nascita.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà