Pesaro “sbanca” il Palabanca e la Rebecchi Nordmeccanica

19 gennaio 2013

Finisce 1-3 dopo due ore di gioco in favore di KGS Robursport Pesaro il match giocato sabato sera contro la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza al Palabanca. Il quarto set inizia con nuovi scambi da apnea e palloni molto combattuti (4-4). Pesaro ritrova un gioco più concreto delle avversarie e si porta a 13, lasciando a 6 la Rebecchi Nordmeccanica. Un punto recuperato da Sansonna e compagne ma è solo un’illusione di rimonta: Pesaro si riprende subito il cambio palo e mette a segno subito dopo il quindicesimo punto (7-15). La Rebecchi Nordmeccanica recupera qualche pallone e porta il gap a 5 lunghezze (13-17), con una difesa che compie prodezze su prodezze nel punto numero 12. Ma Pesaro non lascia nulla d’intentato e sigla con gran determinazione i punti 18, 19 e 20. Il punteggio inizia a farsi pesante, il gioco della Rebecchi non è all’altezza degli standard abituali. Si spalanca un corridoio per il match, in favore di Pesaro, quando arriva il 22° punto, complice qualche incertezza di troppo delle ragazze di Mazzanti. Arrivano 5 match point per Pesaro (19-24) e la partita si chiude con il 20-25 che decreta la fine del quarto set e della seconda giornata di ritorno per la Rebecchi.

AGGIORNAMENTO DELLE 22-01 – Pesaro vince ancora. Siamo 1-2 in favore delle ospiti. Si gioca palla su palla, inizio di terzo set contratto (5-5). Qualche regalo da parte del gruppo di Mazzanti e KGS Robursport si porta in vantaggio (6-8). Schiacciate e muri, tanto da una parte come dall’altra, portano sull’11-11 pari in un set decisamente vivo. Sembra essere tornato il momento di buio per Piacenza quando Pesaro si porta in vantaggio di 4 punti (12-16); la formazione ospite sta giocando bene, regge gli attacchi della formazione di casa e sbaglia qualche palla in meno. Piacenza si riavvicina a Pesaro dopo il time out (17-18) ma Pesaro non si lascia intimorire dal recupero biancorosso. A dimostrazione le tre palle a raffica messe a punto che portano la formazione marchigiana a 21 punti. Pesaro è padrone della situazione e si porta ad un passo dal terzo set (18-23). Due punti recuperati da Piacenza (20-23) che diventano 3 con il pallonetto messo a punto da Nicolini. Si va al time out. Rientro con attacco biancorosso, murato da Pesaro e set point. Turlea segna il 22° punto dando ossigeno grazie ad un attacco rapido che viene replicato subito dopo. (23-24). Ma Pesaro non si lascia sfuggire il set e chiude ancora in suo favore.

AGGIORNAMENTO DELLE 21.29 – E parità tra le due formazioni: 1-1. Si ricomincia sulla falsa riga del primo set: schiacciate, salvataggi, riflessi ed abilità delle giocatrici vengono fuori dando vita ad una partita entusiasmante. Pesaro riesce ad andare in vantaggio per la prima volta dal fischio d’inizio (2-3) ma la Bosetti è incontenibile e la Rebecchi recupera (5-4). In tutti i casi, KGS Robur cresce rispetto al primo set ed al primo time out tecnico è avanti (5-8). Piacenza è in difficoltà in questo momento, Pesaro allunga di altri tre punti (5-11) e time out chiesto da Mazzanti. Si rientra in campo con un altri due punti delle ospiti.Il sesto pallone buono per Piacenza arriva quando Pesaro è a quota 13 e subito dopo le padrone di casa accorciano di un’altra lunghezza. Pesaro arriva ad avere 8 punti di vantaggio (8-16) quando finalmente le biancorosse sembrano ingranare il ritmo del primo set. I valori si accorciano (15-17) con 3 schiacciate della Maijners che rimedia alla scarsa ricezione di questo secondo set (circa 20% di palle prese). Il ritorno di Piacenza nel set è sancito definitivamente con il 16 punto, seguito subito dopo dal punto della parità e da quello del vantaggio (18-17). Un paio di errori da un parte e dall’altra per approdare al 21-21. Pesaro si riporta a +2 ma Piacenza riguadagna una distanza (22-23) negando momentaneamente il set ball che arriva comunque poco dopo (22-24). Pesaro chiude con un muro fuori di Piacenza.

AGGIORNAMENTO DELLE 20.57 – 1-0 per la Rebecchi Nordmeccanica (25-19). Primi palloni molto combattuti con Piacenza che non riesce ad allungare nonostante sia sempre in vantaggio. Muri a ripetizioni da entrambe le parti con la squadra di casa che sembra capace di un gioco più incisivo (8-6). Dopo il primo time out rientro in campo con Pesaro che recupera e i due punti di svantaggio. Piacenza prova ad affondare (14-11) ma le ospiti non stanno a guardare con le mani in mano (14-13). Piacenza torna a più 4 (21-17) grazie a schiacciate di Leggeri e Turlea. Botta di Bosetti su lungo linea ed è 22-18. Errore dell’attacco di Pesaro che spara a rete la Rebecchi Nordmeccanica si avvicina alla chiusura del primo parziale (23-19). Scambio molto acceso ma Turlea riesce a venirne a capo e mettere giù il penultimo punto del set con 5 set point. Invasione di Pesaro e frazione a Piacenza.

Formazioni pronte a scendere in campo nell’arena del volley piacentino per la seconda giornata di ritorno del campionato di A1 femminile. La formazione casalinga allenata da Davide Mazzanti affronta un avversario non facilissimo sulla carta: KGS Robersport Pesaro. All’esordio il neo acquisto Martina Guicci. Alla vigilia del match, la Rebecchi è terza in classifica con 21 punti, staccata 6 lunghezze dalla capolista Busto Arsizio e di 3 da Bergamo.

La partita di stasera è trasmessa in diretta da Rai Sport, inizio ore 20.30.

FORMAZIONE
Rebecchi Nordmeccanica: Leggeri, Nicolini, Turlea, Ferretti, Bosetti, Meijners, Sansonna libero

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Foto Gallery Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE