Pdl, Bernini e Giovanardi a Bettola: “Vinceremo in casa di Bersani”

07 Febbraio 2013

20130207-165653.jpg

“Quello tra Bersani, Vendola e Monti sarà un matrimonio a tre innaturale, che fortunatamente per gli italiani durerà lo spazio di un mattino, come avvenne con l’ultimo governo Prodi. Noi faremo di tutto per vincere, la rimonta è ormai completata, proprio per evitare al Paese una sciagura simile”.
Lo ha detto l’ex ministro Carlo Giovanardi (Pdl) in visita a Bettola, accolto dal presidente della Provincia Massimo Trespidi e dai vertici locali del partito. “Sono qui per convertire qualche bettolese – ha aggiunto sorridendo Giovanardi – ma credo che loro Bersani lo conoscano già bene e non lo possano votare. Io rilancio i valori della tradizione democristiana che ha salvato l’Italia, lui è un comunista che vuole riportare l’estrema sinistra al governo”.
Assieme a Giovanardi è giunta a Bettola anche la capolista al Senato Annamaria Bernini: “Questa è terra di Bersani solo anagraficamente, non politicamente. È sempre stata nostra, l’abbiamo persa per varie vicissitudini nel 2011, ma la riconquisteremo tra pochi giorni”. La Bernini ha chiuso la visita alla pompa di benzina in cui lavorava da giovane proprio Bersani e ha girato il cartello da “aperto” a “chiuso”.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà