Ricci Oddi: “Cerchiamo sponsor”. In programma una mostra su Zandomeneghi

07 Febbraio 2013

Le priorità della galleria Ricci Oddi sono molte: interventi per migliorare il microclima delle stanze, lavori di restauro alla ricca collezione di opere d’arte e manutenzione straordinaria alla struttura di via San Siro; emergenze alle quali bisogna rispondere nonostante la scarsità delle risorse e il personale sottodimensionato. Problemi ben noti a Maria Grazia Cacopardi, nominata pochi giorni fa nuovo direttore della Ricci Oddi con competenze gestionali. Far quadrare i conti è il primo obiettivo della galleria piacentina.
“Gli sponsor sono un nodo dolente, i bisogni aumentano e gli sponsor diminuiscono” – ha commentato la direttrice – Grazie all’iniziativa “Adotta un’opera” abbiamo raccolto il sostegno di alcuni privati cittadini e speriamo di incentivare l’interesse dei piacentini con le mostre che porteremo in scena nel 2013”.
Sono due gli eventi principali in calendario alla Ricci Oddi: a Pasqua sarà inaugurata un’esposizione dedicata al repertorio grafico della galleria, ben 400 opere tra disegni ed acquerelli con elementi di grande pregio firmati da Klimt, Fattori e Fontanesi. Nella seconda metà dell’anno sarà allestita un’importante mostra incentrata su Federico Zandomeneghi, famoso pittore impressionista attivo a Parigi a cavallo tra ‘800 e ‘900, autore della nota “Place d’Anvers”, pezzo d’onore dell’esposizione.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà