Volley, Rebecchi Nordmeccanica: esonerato Mazzanti

13 Febbraio 2013

AGGIORNAMENTO DELLE 19.00 –   La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, dopo le ultime non brillanti prestazioni della squadra, ha esonerato il tecnico Davide Mazzanti. In attesa di una decisione sulla conduzione del team piacentino, la squadra viene affidata al vice allenatore Giulio Bregoli. La società desidera, in ogni modo, ringraziare Davide Mazzanti per l’ attività svolta in questi mesi augurando allo stesso migliore fortuna.
Così Davide Mazzanti ai microfoni di Telelibertà: “Lo spettacolo che abbiamo offerto non è stato all’altezza delle aspettative, mi hanno dato un compito e avrei voluto portarlo a termine, ma se il mio esonero serve a dare una scossa alla squadra mi prendo le mie responsabilità come ho sempre fatto”.

AGGIORNAMENTO DELLE 16.19 – Dopo le dichiarazioni scioccanti del presidente Cerciello, è già scattato il totoallenatore della Rebecchi Nordmeccanica. Tra i nomi che circolano si fanno quello degli ex Giovanni Caprara e di Leo Barbieri, per anni alla guida del volley rosa piacentino e appena rimasto senza panchina a causa del fallimento di Crema. “Al momento non ne so nulla” ha dichiarato il diretto interessato, che afferma di non aver ricevuto contatti dalla società ed esprime un giudizio molto positivo sulla squadra di Piacenza. Si parla anche di Cuello ex allenatore di Modena e di Vercesi.

Intanto si mostra sorpreso circa il suo imminente esonero il mister Davide Mazzanti, mentre il direttore generale Giorgio Varacca preferisce non rilasciare commenti in attesa di un nuovo confronto con il presidente Cerciello.

AGGIORNAMENTO DELLE 12.19 – Volley, Cerciello: “Entro domani via Mazzanti e diversi dirigenti”   E’ un fiume in piena il presidente onorario della Rebecchi Nordmeccanica Antonio Cerciello che, dopo la qualificazione agguantata con molta fatica alle semifinali di Challenge Cup, ha annunciato cambi al vertice. “Non sono soddisfatto – ha dichiarato a Telelibertà Antonio Cerciello – ieri sera sono rimasto al Palabanca solo per rispetto del pubblico e delle giocatrici. Da domani si cambia”. A fare le spese di questa decisione dovrebbe essere l’allenatore Mazzanti insieme a qualche dirigente. “Il progetto Nordmeccanica è serio – conclude Cerciello – non possiamo proseguire in questo modo, nelle ultime settimane non mi sono proprio divertito”.

NOTIZIA DI MARTEDI 12 FEBBRAIO
Challenge Cup, Rebecchi Nordmeccanica in semifinale 

AGGIORNAMENTO DELLE 22.47 – La Rebecchi vince il quinto set ed accede alle semifinali di Challenge Cup.  Le Cannet avanti di 2 punti (3-5), Rebecchi che deve vincere per non andare al golden set e giocarsi la qualificazione in quel frangente. Recupera un punto ma Le Cannet riprende subito dopo la palla (4-6). Le francesi ingranano un gioco senza sbavature, aumentano il vantaggio (5-9). Le ragazze di Mazzanti recupera due punti (7-9) ma poi la palla è di nuova tra le mani di Le Cannet (7-10). Nuovo capovolgimento di fronte e cambio palla in favore della Rebecchi Nordmeccanica (8-10) prima del time out. Il gioco è tirato, le giocatrici non si risparmiano negli scambi (9-10). Ace della Majners, l’ennesimo di una delle migliori in campo – se non la migliore in assoluto – e parità: 10-10. Doppio ace dell’olandese che trascina la Rebecchi sul 12-10. Cambio palla (12-11) e palla fuori di Piacenza per il 12 pari. Majners in pallonetto riporta in vantaggio le padrone di casa (13-12), errore di Le Cannet e match ball (14-12). Primo pallone utile annullato dalla francesi (14-13),  secondo a buon fine per la Rebecchi Nordmeccanica.

AGGIORNAMENTO DELLE 22-25  – Di nuovo parità: 2-2. Quarto set che inizia all’insegna dell’equilibrio. Si torna a giocare punto su punto, in campo si vedono scambi prolungati ed avvincenti (5-4). Primo time out con la Rebecchi Nordmeccanica in vantaggio 8-5. Al rientro, Le Cannet inanella 4 punti di seguito, portandosi in vantaggio (8-9). I gioco continua con capovolgimenti di fronte, arrivando sul 14-18 pro ospiti. Le Cannet riesce ad allungare (17-23), la Rebecchi Nordmeccanica recupera 4 punti (2 ace di Majiners, 22-23) ma poi Le Cannet ottiene il cambio palla. Cosa che riesce subito anche a Piacenza (23-24), capace di marcare anche il 24 pari poco dopo. Le Cannet a segno con 2 punti e vince il set.

AGGIORNAMENTO DELLE 21-52 – Piacenza di nuovo in vantaggio: 2.1. Partenza, nel terzo set, contraria alla precedente, con Piacenza brava ad andare subito sul 7-2. Avanti così, fino ad arrivare 14 a 4; in campo sembra esserci una sola squadra fino a questo momento. Time out con la Rebecchi avanti di 8 punti (16-8). Si rientra senza sostanziale differenza: Piacenza continua a far suo il gioco, le Cannet subisce (23-11). Il set si chiude 25-13.

AGGIORNAMENTO DELLE 21.27 – E’ 1-1 al termine del secondo set. Le Cannet parte a razzo e si porta in vantaggio di 4 punti (3-7). Le ragazze di Mazzanti recuperano terreno prima del time out tecnico (6-8). Le francesi giocano meglio in questa fase e mettono 7 punti consecutivi tra loro e la Rebecchi Nordmeccanica (6-13). Qualche errore di troppo, da parte delle padrone di casa, porta il risultato sull’8 a 16 in favore di Le Cannet. Al rientro dal time out, Piacenza ha un piglio più incisivo. Recuperano 4 lunghezze, portando il risultato sul 12-17. La partita rientra sulle note del primo set ma il vantaggio accumulato dalle ospiti non è facile da recuperare (16-20). Tuttavia, la Rebecchi Nordmeccanica non molla (19-21). Il recupero non riesce e Le Cannet si aggiudica il set (21-25)

AGGIORNAMENTO DELLE 20.54 – Primo set conquistato dalla Rebecchi: siamo 1-0. Piacenza sul 6-4 con un ace nel mezzo della Mejiners, partenza buona della ragazze di Mazzanti con valori in campo piuttosto equilibrati. Si combatte su punto, con la Rebecchi Nordmeccanica davanti a tratti. Al time out tecnico, Piacenza sale 16 a 14. Nel finale, allunga e chiude 25-21.

Iniziata, al Palabanca, la gara di ritorno valida per i quarti di finale di Challenge Cup tra Rebecchi Nordmeccanica e Rocheville Le Cannet.

L’incontro d’andata, giocato una settimana fa in casa delle francesi, si è concluso 3-1 in favore della formazione piacentina. Ma serve una nuova vittoria per passare il turno.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà