Bit: la cucina piacentina ha conquistato i “palati” dei visitatori

15 Febbraio 2013

Grana Padano dop, provolone valpadano dop, cacio del Po, robiola di Bettola con miele, torta di patate, giardiniera e pane piacentino. Quindi, per il dolce, torta di Vigolo e ciliege di Villanova sciroppate, il tutto accompagnato da acqua della Valtrebbia e vini Doc dei colli piacentini. Questi i prodotti del nostro territorio protagonisti oggi alla Bit di Milano.

Le specialità sono state cucinate dalle tre chef piacentine presenti alla Fiera: Emanuela Cattivelli dell’Antica Trattoria da Cattivelli che ha proposto anche zuppa di aglio bianco di Monticelli con luccio mantecato; Patrizia Dadomo della Fiaschetteria di Besenzone, che ha preparato i ravioli ripieni di faraona su fonduta di grana padano e zabaione alla malvasia passita piacentina con sfoglie di sbrisolona; infine Isa Mazzocchi della Palta di Bilegno, che ha cucinato un millefoglie di coppa e patate con maionese al Gutturnio. Per il dolce il latte in piedi con frutta secca. Inutile dire che le prelibatezze piacentine hanno conquistato i palati di tutti i presenti.

NOTIZIA DELLE 10.00 – Piacenza protagonista alla Borsa internazionale del Turismo, in scena a FieraMilano dal oggi al 17 febbraio 2013, portando in vetrina, accanto al patrimonio paesaggistico, i prodotti eno-gastronomici locali. Il marchio “Piacenza una Provincia da Favola” sarà quest’anno ospitato all’interno dello stand della Regione Emilia-Romagna e costituirà il fulcro del maxi-evento di degustazione promosso per il 15 febbraio. Il territorio piacentino, ancora una volta, metterà dunque in mostra, grazie alla collaborazione e al sostegno economico della Camera di commercio, della Provincia e del Comune di Piacenza, le proprie buona qualità, le proprie tradizioni e le proprie bellezze nella cornice di uno dei più importanti appuntamenti dedicati al turismo a livello internazionale. Giornata clou della partecipazione della nostra regione in fiera sarà stamattina, quando lo stand dell’Emilia Romagna proporrà una degustazione a inviti a base esclusivamente di prodotti tipici piacentini. Protagonisti tre chef piacentine chiamate a esaltare i prodotti del nostro territorio: Isa Mazzocchi, Emanuela Cattivelli e Patrizia Dadomo che cucineranno per gli ospiti dello stand Emilia Romagna. I vini saranno scelti e abbinati dagli esperti Fisar e Ais, il servizio verrà curato dai ragazzi dell’istituto alberghiero Marcora.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà