Decima edizione Piacenza Jazz Fest inaugurata allo Spazio Rotative

14 Aprile 2013

20130414-202545.jpg

Girotto incanta le Rotative. La passionalità toccante dei suoi Aires tango inaugura in grande stile la decima edizione del Piacenza Jazz Fest. E con questa fanno 10. Trionfale successo per la partenza della nuova edizione del Piacenza Jazz Fest che si è appena consumata tra gli applausi allo “Spazio Rotative” di Libertà, in via Benedettine, dove come tradizione la kermesse si apre e si chiude ogni anno. Sul palco, un enesmble d’eccezione: l’artista argentino di natali pugliesi Javier Girotto al sax soprano e baritono e flauti andini, Alessandro Gwis al pianoforte, Marco Siniscalco al basso e Michele Rabbia alle percussioni. Emozioni, tante. La musica del gruppo rispecchia fedelmente i tratti della melodia tangueira e dell’improvvisazione jazzistica. Il risultato è una sorta di “Tango trattato” dalle caratteristiche spiccatamente latine per le melodie e i ritmi che lo animano, ma meno vincolato dai canoni del Tango tradizionale e perciò terreno fertile per un’improvvisazione d’ispirazione jazz; in questo modo, gli “Aires” hanno snocciolato una musica di notevole libertà espressiva e di grande fascino, nella quale gli echi del passato si fondono con le istanze del linguaggio musicale più moderno.
Quanto ai prossimi, imminenti appuntamenti del Jazz Fest, venerdì 19 si tornerà al Milestone alle 22: “Jazz Club” ospiterà la grande voce di Tiziana Ghiglioni (in trio con Riccardo Luppi al sax e Alberto Tacchini al piano) e il suo progetto “Song”. Sabato 20, primo incontro formativo della kermesse: alle 15 al “Nicolini” il luminare della musicologia Marcello Piras ricostruirà l’affascinante “Storia perduta del Jazz” (dal 1400 al 1900).
Domenica 21, giornata campale. Alle 21.15, grande evento pubblico in Piazza Cavalli con i Sousaphonix del trombonista Mauro Ottolini: “Bix Factor”, 12 elementi alle prese con molti strumenti non convenzionali per un grande viaggio da New Orleans a Stravinsky all’insegna delle contaminazioni tra jazz moderno e tradizionale, musica europea colta e popolare. Evento anticipato alle 17.30 dall’”Aperitivo Swing” al Gotico con l’energico ottetto A Steam Jazz Band. Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, inoltre, l’interessantissima Giornata di studi al Milestone dedicata a Frank Zappa con 5 relatori di prim’ordine.

Mercoledì 24 verrà il turno dell’attesissimo pianista cubano Gonzalo Rubalcaba: sarà in concerto alle 21.15 al Conservatorio Nicolini, dove alle 15.30 terrà una Masterclass libera e gratuita. Giovedì 25, infine, alle 21.15 al Milestone, concerto dei vincitori del Concorso Nazionale “Chicco Bettinardi” 2012: il quartetto del saxofonista piemontese Jacopo Albini e i siciliani Line Out.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà