Consiglio comunale, polemiche su sinti e via Roma. Lungo Po, niente locale estivo

22 Aprile 2013

20130422-165712.jpg

Consiglio comunale con due fuori programma quello odierno dedicato a mozioni e interrogazioni. A inizio seduta gli organizzatori della grande adunata nazionale degli alpini hanno consegnato a consiglieri e giunta la medaglia commemorativa dell’evento. Durante le comunicazioni, invece, il leghista Massimo Polledri ha consegnato un sacchetto di tortellini al sindaco Paolo Dosi e al capogruppo Pd Daniel Negri: “Bersani non ne ha fatta una giusta, ha distrutto il vostro partito e si è dovuto dimettere nonostante avesse vinto le elezioni. Sono un po’ dispiaciuto, però, perché magari avrebbe potuto fare arrivare soldi a Piacenza come abbiamo fatto io e il collega Foti quando eravamo in Parlamento. Tutta colpa del “tortello magico”, il gruppo di cui si è circondato e che lo ha portato al fallimento”.

Lo stesso Polledri e Marco Tassi del Pdl hanno polemizzato con la giunta per il previsto convegno evangelico dei sinti che si terrà a Piacenza a fine maggio: “La giunta riferisca su questo evento, che voleva tenere nascosto ai cittadini”. Il sindaco Dosi ha risposto: “Si tratta di un appuntamento a sfondo religioso, che si tiene a Piacenza per l’ottavo anno e fino a oggi non ci sono stati problemi, nè lamentele. Ci saranno i controlli che valgono per tutti i raduni simili”. Il luogo indicato è via Bazzani, nella zona di Montale.

Il sindaco ha anche annunciato che l’estate prossima non ci sarà alcun locale sul lungo Po, nonostante la fortunata esperienza dello scorso anno del Molo 11: “La zona sarà interessata da lavori di riqualificazione”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà